E’ stato pubblicato dall’Inps il Bando Supermedia 2016 dell'Inps, relativamente all’anno scolastico 2015-2016. Si tratta della possibilità di avere da 750 a 1.300 euro di borse di studio. Destinatari delle borse di studio sono gli studenti figli di dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, di pensionati della pubblica amministrazione utenti della Gestione dipendenti pubblici e degli iscritti alla Gestione assistenza magistrale. Le borse di studio si riferiscono al rendimento scolastico per il conseguimento del titolo di studio di fine ciclo per la scuola secondaria di primo e di secondo grado e per la promozione alle classi successive nella scuola secondaria di secondo grado.

L’Inps quindi garantisce l’erogazione delle prestazioni sociali in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari, ai sensi dell’art. 1, comma 1, del decreto del Ministero del lavoro e della previdenza sociale n. 463 del 28 luglio 1998 e, tra queste, il conferimento di borse di studio in favore dei figli e orfani degli iscritti.

Destinatari. Il Bando Supermedia Inps anno scolastico 2015/2016 è  in favore dei figli o orfani ed equiparati

  • degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici;
  • degli iscritti alla Gestione assistenza magistrale;
  • dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A.;
  • e dei dipendenti ex IPOST, sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,40% di cui all’art.3 della Legge n. 208 del 27 marzo 1952, nonché dei pensionati già dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. e già dipendenti ex IPOST.

Il bando è per le seguenti finalità

  • per il conseguimento del titolo di studio relativo al ciclo scolastico della scuola secondaria di primo e di secondo grado;
  • per la promozione alle classi successive nella scuola secondaria di secondo grado.

L’Inps indice, per l’anno scolastico 2015/2016, in favore dei figli o orfani ed equiparati dei dipendenti della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici, nonché degli iscritti alla Gestione assistenza magistrale, il Bando Supermedia 2016 un concorso per il conferimento delle seguenti borse di studio

  • € 750,00 per l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado con conseguimento del relativo titolo di studio;
  • € 800,00 per i primi quattro anni della scuola secondaria di secondo grado (licei, istituti tecnici, istituti magistrali, istituti professionali, corsi pre-accademici di Conservatori ) e corsi di formazione professionale di durata non inferiore a 6 mesi;
  • € 1.300,00 per il quinto anno della scuola secondaria di secondo grado con il conseguimento del relativo titolo di studio.

Per concorrere alla borsa di studio occorre presentare domanda dalle ore 12,00 del 21 settembre 2016 alle ore 12,00 del 20 ottobre 2016.

Entro la data di presentazione della domanda occorre aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) necessaria al rilascio dell’Isee. Se già si possiede un’attestazione Isee 2016 riferita al nucleo familiare in cui compare il beneficiario, non è necessario richiederne una nuova.

I requisiti richiesti.

Possono partecipare al Bando Supermedia gli studenti che abbiano conseguito la promozione nell’anno scolastico 2013/14 o nell’anno scolastico 2015/2016 e il relativo titolo di studio con votazione pari o superiore a 8/10. In caso di studente disabile, ai sensi dell’art. 3, commi 1 e 3 della legge n. 104/92, o invalido civile al 100%, con o senza diritto all’indennità di accompagnamento, la votazione minima richiesta è ridotta a 6/10.

Inoltre lo studente non deve essere in ritardo nella carriera scolastica per più di un anno (la durata dei cicli di studio è definita in 5 anni per la scuola primaria e in 3 anni per la scuola secondaria di primo grado). Il requisito non è richiesto per lo studente disabile o invalido civile al 100%, con o senza diritto all’indennità di accompagnamento.

Tra i requisiti anche l’aver presentato alla data di presentazione della domanda la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) finalizzata al rilascio del valore ISEE minorenni o ISEE ordinario 2016 relativo al nucleo familiare in cui compare il beneficiario.

Infine lo studente non deve fruire o aver fruito, per il medesimo anno scolastico, di altre provvidenze analoghe erogate dall’Istituto, dallo Stato o da altre istituzioni pubbliche e private, in Italia o all’estero di valore superiore al 50% dell'importo della borsa messa a concorso.

Possono partecipare al concorso gli studenti che abbiano frequentato scuole equiparate alle scuole secondaria di secondo grado, il conservatorio o corsi di formazione professionale di durata non inferiore a sei mesi.

Gli studenti che hanno frequentato i corsi preaccademici di Conservatorio di musica e i corsi di formazione professionale devono aver già conseguito, almeno nel precedente anno scolastico, la licenza di scuola media inferiore. I concorrenti che hanno frequentato i corsi pre-accademici di Conservatorio di musica e i corsi di formazione professionale non dovranno aver superato i 21 anni di età alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione al concorso. Inoltre, dovranno aver frequentato, da non ripetente, "anni principali" esclusi quelli di "esperimento".

Come presentare la domanda.

Prima di procedere alla compilazione della domanda di partecipazione al concorso, occorre essere iscritti in banca dati, ossia essere riconosciuti dall’Istituto come “richiedenti” della prestazione. L’INPS è in possesso dei dati anagrafici relativi ai titolari del diritto. Altri “soggetti richiedenti” previsti dal presente bando potrebbero non essere registrati nella banca dati dell’Istituto e, pertanto,

dovranno, preventivamente all’invio della domanda, verificare la presenza dell’iscrizione ed eventualmente presentare relativa richiesta nella predetta banca dati.

La domanda di iscrizione in banca dati, compilabile tramite il modulo “Richiesta iscrizione in banca dati” prelevabile dalla sezione “Modulistica”, all’interno del sito www.inps.it, deve essere presentata dal richiedente alla sede provinciale INPS competente in relazione alla residenza del richiedente, attraverso i canali di seguito elencati

  • recandosi direttamente presso la Sede Provinciale competente;
  • inviando, a mezzo posta elettronica certificata, all’indirizzo PEC della Sede Provinciale competente, copia digitalizzata del modulo “iscrizione in banca dati”, debitamente compilato;
  • inviando, a mezzo posta elettronica, all’indirizzo mail della Sede Provinciale competente, copia digitalizzata del modulo “iscrizione in banca dati”, debitamente compilato, e copia del documento di identità in corso di validità;
  • inviando, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, il modulo “Richiesta iscrizione in banca dati”, debitamente compilato, allegando copia del documento di identità in corso di validità;
  • trasmettendo via fax, al numero della Sede Provinciale competente, copia del modulo “Richiesta iscrizione in banca dati”, debitamente compilato, allegando copia del documento d’identità in corso di validità.

Indirizzi, numeri di fax, caselle di posta elettronica cui inviare i predetti moduli sono reperibili sul sito www.inps.it , seguendo il percorso Home > Informazioni > Gestione dipendenti pubblici > Contatti > Sedi provinciali e territoriali.

Dopo aver verificato la presenza dell’iscrizione in banca dati, prima di presentare la domanda di partecipazione al concorso, è necessario che il soggetto richiedente sia in possesso di un “PIN”, utilizzabile per l’accesso a tutti i servizi in linea messi a disposizione dall’Istituto. Il PIN è un codice univoco identificativo personale che rileva l’identità del richiedente.

Il Pin si può richiedere

  • on line, accedendo al sito istituzionale www.inps.it, nella sezione Servizi on line > Pin on line >Richiedi PIN > Richiedi il tuo PIN;
  • tramite il contact center chiamando il numero verde 803 164;
  • per le chiamate da telefoni cellulari è disponibile il numero 06 164164 (a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante);
  • presso gli sportelli delle Sedi INPS.

Per ottenere il PIN, tramite la procedura on line o tramite il contact center, occorrono alcuni giorni. Pertanto, chi ne fosse sprovvisto deve provvedere tempestivamente. L’Istituto non sarà responsabile per il mancato invio della domanda da parte di utenti che non hanno ottenuto il PIN in tempo utile.

Una volta ottenuto il PIN, è possibile accedere ai servizi dal sito istituzionale www.inps.it – Servizi on line – Accedi ai servizi > Servizi per il cittadino.

Per presentare domanda on line di partecipazione al concorso è sufficiente essere in possesso di un “PIN on line”; non è richiesto il possesso di un “PIN dispositivo”.

La domanda di partecipazione al concorso – Termini e modalità di invio telematico. La domanda di partecipazione al concorso Bando Supermedia Inps deve essere presentata dal soggetto richiedente la prestazione, esclusivamente per via telematica, accedendo dalla home page del sito internet istituzionale www.inps.it nell’area Servizi on line > Accedi ai servizi e di seguito, dal menù a sinistra, Servizi per il cittadino o Servizi Gestione dipendenti pubblici (ex Inpdap). Accedendo all’area riservata al richiedente, tramite codice fiscale e PIN, è possibile effettuare le successive scelte: per aree tematiche – attività sociali o, in alternativa, per ordine alfabetico, o, in alternativa, per tipologia di servizio – domande – Borse di studio – domanda. Selezionando la voce “Inserisci domanda”, sarà visualizzato il modulo da compilare, in cui compaiono già i dati identificativi del soggetto richiedente. Dovranno necessariamente essere inseriti recapiti telefonici mobili e di posta elettronica (email) al fine di consentire e agevolare le comunicazioni da parte dell’Istituto.

Nella domanda è obbligatorio indicare il codice IBAN del conto corrente postale o bancario italiano, o della carta prepagata abilitata alla ricezione di bonifici bancari da parte delle Pubbliche Amministrazioni, intestato o cointestato al richiedente la prestazione (genitore, tutore o studente maggiorenne). Non sono validi Iban di libretti postali.

Le domande devono essere trasmesse dal richiedente la prestazione a decorrere dalle ore 12,00 del 21 settembre 2016 alle ore 12,00 del 20 ottobre 2016. 

Graduatorie degli ammessi al Bando Supermedia. Il numero dei beneficiari è individuato nel bando, l’ente previdenziale predisporrà, per l’anno scolastico messo a concorso (2015/2016) una graduatoria, che sarà pubblicata sul sito internet istituzionale www.inps.it, nella specifica sezione riservata al concorso, entro il 18 novembre 2016.

L’esito del concorso potrà essere visualizzato accedendo alla sezione Servizi in linea, all’interno della procedura “Borse di studio – Domanda”. L’esito del concorso sarà, inoltre, comunicato a tutti i vincitori con messaggio inviato all’indirizzo di posta elettronica o mediante sms al numero di telefono mobile indicati nella domanda di partecipazione.

Ricorsi. I ricorsi amministrativi, da presentarsi entro 30 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie, dovranno pervenire alla Direzione regionale Inps competente per territorio, i cui recapiti sono presenti sul sito dell’Istituto.