La Regione Campania ha approvato uno stanziamento di 17 milioni di euro destinato a liberi professionisti e piccole e medie imprese. Arrivano Finanziamenti della Regione Campania ai giovani  professionisti di età non superiore a 35 anni. Sono stati finanziati inoltre i tirocini per l’accesso alle libere professioni in Campania, per dare – dichiara il Presidente della Regione Campani, Vincenzo De Luca – “l’opportunità ai piccoli professionisti di avviare un percorso lavorativo”.

I giovani praticanti degli studi professionali riceveranno 500 euro al mese per 6 mesi dalla Regione durante il tirocinio obbligatorio per l’accesso alla libera professionale.

Finanziata inoltre la formazione continua ed obbligatoria dei professionisti. Sarà avviato infine un progetto sperimentale con i giovani universitari per renderli edotti delle attività e delle possibilità di iscrizione agli ordini professionali.

Vediamo nel dettaglio le misure approvate dalla Giunta De Luca e dall’Assessore alla formazione della Regione Campania Chiara Marciani, che sono in corso di pubblicazione sul BURC regionale.

Si legge sul sito della Regione: “Con la delibera approvata, che utilizza fondi di rientro FESR, si concedono:

  • agevolazioni a liberi professionisti, dando priorità a giovani di età non superiore a 35 anni, finalizzate allo sviluppo delle attività professionali con l’implementazione delle più moderne tecnologie per un totale di 10 milioni di euro;
  • Con una delibera di programmazione FSE si finanzia inoltre per un totale di 7 milioni la creazione di partenariati tra ordini professionali, università, e altre organizzazioni di insegnamento professionale per la realizzazione di un’offerta formativa orientata alle professioni per gli studenti universitari (€ 1.500.000);
  • la partecipazione dei liberi professionisti a percorsi formativi individuali attraverso percorsi di formazione per liberi professionisti e lavoratori autonomi volti al miglioramento delle competenze professionali (€ 1.500.000);
  • tirocini formativi per liberi professionisti (€ 4.000.000)”.

10 milioni di euro per giovani professionisti under 35 anni. Nel Burc di prossima pubblicazione sarà dettagliata la misura che concede delle agevolazioni ai liberi professionisti, soprattutto i giovani con età inferiore a 35 anni. Sarà finanziato dalla Regione un percorso di sviluppo dell’attività professionale che prevede l’implementazione all’interno dello studio professionale di nuove tecnologie.

Sono previsti contributi a sostegno delle spese di investimento in impianti e beni intangibili per 10 milioni di euro: l’avviso prevede il finanziamento di programmi di investimento finalizzati all’avvio e allo sviluppo di attività professionali attaverso l’utilizzo di nuove tecnologie e l’innovazione tecnologica e prevede tra le spese ammissibili: spese per investimenti materiali  (esempio: acquisti macchinari, attrezzature a tecnologia avanzata, ecc.); spese per investimenti immateriali (esempio: acquisto brevetti, licenze, software, certificazioni, ecc.).

4 milioni di euro per i tirocini negli studi professionali. La Regione ha previsto la concessione di agevolazioni per lo svolgimento di tirocini, obbligatori e non obbligatori, per l’accesso alle professioni ordinistiche. Il target di riferimento è costituito da persone non occupate fino ai 35 anni, che, coerentemente con il percorso di studio conseguito, devono o scelgono di realizzare un periodo di apprendimento professionale prima di avviare un’attività in proprio. La durata massima del tirocinio rimborsabile è di sei mesi e viene concesso un contributo mensile di 500 euro. L’avviso prevede una procedura di presentazione delle domande a sportello per un investimento totale di 4 milioni di euro.

In sostanza in base a dei parametri che poi saranno dettagliati nel BURC sarà finanziato il percorso di tirocinio formativo obbligatorio per l’accesso a tutte le libere professioni (sono 26 per un totale di 200 mila professionisti) dei giovani con età inferiore a 35 anni. I parametri per selezionare i giovani destinatari del finanziamento (si parla di 500 euro al mese per 6 mesi al tirocinante da parte della Regione) andranno dal voto di laurea, all’indicatore ISEE, ad altri parametri selettivi.

Percorsi formativi dei professionisti. E’ previsto il sostegno a percorsi formativi per liberi professionisti e lavoratori autonomi per 1,5 milioni di euro: sono concesse agevolazioni, senza limite di età, per la partecipazione a percorsi formativi al fine di rafforzare ed aggiornare, in termini di eccellenza e di qualità, le competenze e le abilità individuali dei professionisti e dei lavoratori autonomi.  Rientrano in questa misura anche i liberi professionisti in possesso di partita IVA, non iscritti ad albi e ordini professionali. Il contributo viene concesso a copertura del 75% del costo del percorso formativo per un massimo di 5000 euro.

Progetto sperimentale per giovani universitari. Sono state stanziate, come abbiamo visto, anche risorse (1,5 milioni di euro) per avvicinare i giovani universitari alle libere professioni. Saranno programmate delle offerte formative, con partenariati tra ordini professionali, le università e le altre organizzazioni di insegnamento professionale, che saranno rivolte agli studenti universitari per informarli ed orientarli sulla scelta di un percorso professionale, attraverso il praticantato, negli ordini professionali.

Quindi si tratta di un fiinanziamento di percorsi formativi curriculari per 1,5 milioni di euro: possono essere presentati dalle università progetti volti ad avvicinare i giovani alle professioni tramite esperienze formative in partenariato con ordini professionali e collegi ed  associazioni. I professionisti, gli studi professionali le imprese o altri soggetti privati saranno soggetti ospitanti delle attività. Ogni progetto prevede il coionvolgimento di almeno 30 studenti.