Inps
INFO
Tutte le informazioni sull’Istituto nazionale per la previdenza sociale: dai contributi alla pensione di vecchiaia, anzianità, superstiti, inabilità. Approfondimenti sulla malattia, la maternità, la disoccupazione, la cassa integrazione, l’assegno per il nucleo familiare e tutte le altre prestazioni a sostegno del reddito.
TWITTER

Inps

Diritti dei lavoratori, Inps

Contributi volontari: aliquote e importi dovuti per l’anno 2014

L’Inps ha pubblicato una circolare sui contributi volontari nella quale dettaglia le retribuzioni minime, le aliquote IVS, il massimale, e gli importi dei contributi da versare in caso di prosecuzione volontaria. Le novità riguardano i dipendenti non agricoli, i lavoratori iscritti alla Gestione Separata, al Fondo Volo, Elettrici, gli Artigiani, i Commercianti, i lavoratori delle Ferrovie dello Stato e gli ex-Ipost e Inpdai. Vediamo tutti i dettagli.

CUD 2014 Inps: pubblicate le nuove modalità di rilascio

Il CUD 2014 può essere scaricato dal pensionato o percettore di redditi erogati dall’Inps tramite il sito dell’ente previdenziale, con l’utilizzo del proprio codice PIN. Con una circolare sono comunicate anche le altre modalità di rilascio del CUD: tramite sedi Inps, posta elettronica, Patronati, CAF, professionisti, Uffici Postali, Comuni. Speciali modalità per gli ultra 85enni e pensionati all’estero. E la consegna ad un parente o erede può essere ottenuta tramite delega o dichiarazione sostitutiva. Vediamo tutte le informazioni.

Inps, Pensioni

Modifiche ai pagamenti delle pensioni ex Inpdap e Enpals

L’Inps ha comunicato che a partire dal mese di maggio 2014 il sistema di pagamento delle pensioni statali dei lavoratori pubblici, ex Inpdap, e dei pensionati dello sport e spettacolo ex Enpals, sarà uniformato alle modalità previste per le pensioni erogate ai pensionati ex dipendenti del settore privato. Nessuna modifica alle date di pagamento, di disponibilità o accredito della pensione. Predisposte modalità utili al pensionato per contattare e comunicare con sedi Inps specifiche in caso di problemi nella riscossione della pensione o anomalie sui dati, dall’iban all’anagrafica. Vediamo nel dettaglio.

Diritti dei lavoratori, Inps

Indennità di malattia e maternità 2014: importi e retribuzioni di riferimento

Dalle retribuzioni di riferimento utili per il calcolo in favore dei lavoratori soci di società cooperative, o lavoratori domestici, all’estero, o lavoratrici autonome, agli importi da prendere a riferimento nell’anno 2014 per gli iscritti alla Gestione Separata, vediamo tutte gli importi e le retribuzioni minime o di riferimento per il calcolo dell’indennità di malattia, di maternità o paternità, e tubercolosi dei lavoratori. E la misura degli assegni di maternità dei Comuni e dello Stato.

Diritti dei lavoratori, Inps

Violazione del diritto di precedenza ed esclusione dagli incentivi sulle assunzioni

Le agevolazioni contributive dell’Inps, gli incentivi sulle assunzioni, non spettano se l’assunzione viola un obbligo del datore di lavoro di assumere un determinato lavoratore, come il diritto di precedenza dei lavoratori licenziati o con contratto a termine o indeterminato cessato. Ma anche quando il diritto è stabilito dai CCNL, come gli obblighi di riassunzione negli appalti. Si tratta di due dei principi generali in materia di assunzioni agevolate, stabiliti dalla Legge n. 92 del 2012.

Diritti dei lavoratori, Inps

Retribuzioni convenzionali estero 2014 per i lavoratori italiani operanti in paesi extracomunitari

L’Inps con una circolare pubblica la determinazione per l’anno 2014 delle retribuzioni convenzionali utili per il calcolo dei contributi dovuti dai datori di lavoro italiani e stranieri per i lavoratori italiani impiegati all’estero in Paesi extracomunitari non legati all’Italia da convenzioni in materia di sicurezza sociale. Gli stipendi percepiti in paese estero sono rapportare alla retribuzione nazionale nel settore di riferimento e secondo il CCNL, vediamo nel dettaglio le istruzioni operative.

Diritti dei lavoratori, Inps

Quando gli incentivi sulle assunzioni non spettano: i casi di esclusione

La legge n. 92 del 2012, la riforma del lavoro, ha introdotto dei principi generali di spettanza degli incentivi sulle assunzioni, erogate dall’Inps ai datori di lavoro e consistenti in sgravi contributivi. Rientrano nelle condizioni di spettanza anche le agevolazioni della legge n. 407 del 1990 per i disoccupati di lunga durata e della legge n. 223 del 1991 riguardante le assunzioni agevolate dei lavoratori in mobilità. Vediamo nel dettaglio.

Diritti dei lavoratori, Inps

Jobs Act di Renzi: le novità in materia di contratti, fisco e ammortizzatori sociali

Dai 1.000 euro in busta paga attraverso l’aumento delle detrazioni fiscali a partire da maggio 2014, alle modifiche ai contratti a termine e di apprendistato, dall’indennità di disoccupazione Aspi estesa ai collaboratori con contratto a progetto, alle modifiche alla cassa integrazione, fino alla razionalizzazione degli incentivi sulle assunzioni, vediamo tutte le novità del Jobs Act del Governo Renzi in materia di lavoro, fisco e previdenza.

Inps

Contributi da lavoro domestico 2014: in arrivo i bollettini Mav cartecei

Per il pagamento dei contributi, dal 2014 sarà inviata a tutti i datori di lavoro del settore domestico una unica comunicazione di rinnovo contenente quattro bollettini Mav cartacei a copertura dell’anno intero da versare. Vediamo tutte le informazioni riguardanti le modalità di pagamento e la facoltà di comunicare l’interruzione dell’invio cartaceo.

Inps

Beneficio per il reimpiego lavoratori licenziati: la presentazione della domanda

L’Inps con la circolare n. 32/2014 chiarisce tempi e modalità di presentazione della domanda per ottenere il beneficio di 190 euro mensili per 6 mesi o 12 mesi in caso di assunzione di lavoratori licenziati nei 6 mesi precedenti per giustificato motivo oggettivo: in via telematica entro il 13 aprile. Chiarimenti anche riguardanti la proroga e la trasformazione. Vediamo tutti i dettagli.

Diritti dei lavoratori, Inps, Pensioni

L’opzione per il sistema contributivo: donne in pensione a 57 anni con la legge Maroni

Il 2014 è l’ultimo anno per accedere alla pensione a 57 anni o 58, più 3 mesi di speranza di vita, esercitando l’opzione per il calcolo con il sistema contributivo. Si tratta dell’opzione donna della legge Maroni, esercitabile dalle lavoratrici in possesso di un’anzianità di contributi versati di almeno 35 anni. Rispetto al sistema retributivo la perdita sull’importo della pensione è del 20-25% ma la pensione può arrivare in anticipo di qualche anno. La decorrenza deve scattare entro il 31 dicembre 2015, vediamo tutti i dettagli.

Diritti dei lavoratori, Inps

Indennità una tantum cocopro 2014 ai collaboratori a progetto: domanda e requisiti

L’Inps con un messaggio ha comunicato le modalità di presentazione della domanda per l’indennità ai collaboratori coordinati e continuativi a progetto 2014 prevista per i periodi di assenza di contratto di lavoro. Rivalutato per l’anno 2013 anche il limite reddituale e previste le modalità di attestazione del periodo ininterrotto di disoccupazione che sono tra i requisiti necessari per il diritto alla prestazione. Vediamo tutti gli aspetti.

Diritti dei lavoratori, Inps

Lavoro accessorio: i limiti annui nel 2014 passano a 5.050 € e 2.020 €

Aggiornati sulla base dell’indice ISTAT i limiti di reddito annuale, i compensi che un lavoratore può percepire attraverso i buoni lavoro o voucher e attraverso il ricorso al lavoro accessorio. Le sanzioni in caso di superamento dei 5.050 euro e 2.020 euro colpiscono i datori di lavoro committenti, che rischiano dalla trasformazione del rapporto a tempo indeterminato alla maxi sanzione per lavoro nero.

Inps

Importi 2014 degli assegni per il nucleo familiare e di maternità concessi dai Comuni

Con una circolare l’Inps comunica i nuovi importi per l’anno 2014 degli assegni per il nucleo familiare dei Comuni, pari a 141,02 euro, e l’assegno di maternità, pari a 338,21 euro per 5 mensilità. Comunicati anche i limiti di reddito calcolati sulla base dell’indicatore della situazione economica ISE entro i quali spettano le prestazioni. Vediamo nel dettaglio.

Diritti dei lavoratori, Inps, Pensioni

Lavori usuranti: la domanda per il riconoscimento entro il 1 marzo 2014

Con un messaggio del 19 febbraio 2014, l’Inps ha pubblicato i requisiti e le modalità di presentazione delle domande per l’accesso alla pensione con le quote previste nei singoli casi e sulla base del riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti (lavori usuranti), come il lavoro notturno da 64 ad oltre 78 giornate annue. La scadenza per la presentazione della domanda è il 1 marzo 2014 per i lavoratori che hanno maturato i requisiti agevolati per l’accesso al trattamento pensionistico dal 1 gennaio al 31 dicembre 2014.

Diritti dei lavoratori, Inps, Pensioni

Le misure in materia Inps e sulle pensioni della Legge di Stabilità 2014

Dal nuovo meccanismo di rivalutazione automatica delle pensioni, alla modifica delle aliquote per la Gestione separata, al rifinanziamento degli ammortizzatori sociali come cassa integrazione guadagni, mobilità in deroga e contratto di solidarietà, ecco le misure previdenziali introdotte nella legge di Stabilità ed in vigore dal 1 gennaio 2014.

Fisco, Inps

Legge di Stabilità 2014: gli interventi in materia lavoro, fisco e previdenza

Dagli incentivi nel settore dei call center, alla proroga della sanatoria per gli associati in partecipazione, dalla restituzione del contributo aggiuntivo all’Aspi, alle variazioni alle detrazioni fiscali per i lavoratori dipendenti, alla proroga dei bonus ristrutturazioni, riqualificazione energetica e arredi, fino agli interventi in materia di pensioni, vediamo tutte le novità riguardanti gli interventi della Legge di Stabilità in vigore nel 2014.

Diritti dei lavoratori, Inps

Irregolari il 65% delle imprese ispezionate dal Ministero del Lavoro nel 2013

Il Ministero del Lavoro comunica i dati delle attività ispettive del 2013: Il 64,8% delle aziende ispezionate risultano irregolari. Ma i dati confermano dei miglioramenti rispetto all’anno precedente, ma nell’efficacia delle attività ispettive. C’è stata però una flessione dell’ammontare dei contributi e premi evasi dai datori di lavoro.

Inps, Pensioni

Pagamenti Aspi e mobilità consultabili nel Cassetto previdenziale sul sito Inps

Con un messaggio l’Inps comunica di aver attivato una nuova funzionalità che consente di verificare nel dettaglio i pagamenti mensili ricevuti per l’indennità di disoccupazione Aspi, la Mini Aspi, l’indennità di mobilità e le altre prestazioni a sostegno del reddito. Ora è possibile visualizzare il numero dei giorni erogati, il periodo di riferimento, gli importi dell’indennità, delle trattenute sindacali, dell’eventuale ANF e delle trattenute Irpef.

Diritti dei lavoratori, Inps

Redditi esclusi dall’imponibile Inps sui quali non sono dovuti i contributi

Dal TFR all’indennità sostitutiva del preavviso, dalle somme a titolo di incentivo all’esodo, risarcimento del danno, rivalutazione e interessi, ai fringe benefit e l’indennità di trasferta. Vediamo tutti gli elementi retributivi in busta paga che sono esclusi dalla base imponibile previdenziale Inps e sui quali non sono dovuti i contributi, né da parte del lavoratore né da parte del datore di lavoro.

Diritti dei lavoratori, Inps

Imponibile contributivo: per quali redditi si pagano i contributi all’Inps

Dalla retribuzione base, l’indennità di contingenza, l’Edr, ai compensi per lavoro straordinario, supplementare, festivo e notturno, vediamo tutti i redditi che sono inclusi nell’imponibile contributivo sui quali sono calcolati i contributi versati all’Inps, anche nella quota a carico del lavoratore. Vediamo inoltre quali redditi sono esclusi dall’imponibile Inps e per i quali non è dovuta la contribuzione previdenziale.

Diritti dei lavoratori, Inps, Pensioni

Il massimale di retribuzione imponibile Inps per il calcolo dei contributi

Per i lavoratori privi di anzianità contributiva al 31 dicembre 1995, che sono nel sistema contributivo, è previsto un massimale contributivo oltre il quale non sono dovuti i contributi (per l’aliquota contributiva I.V.S.). Ma c’è una deroga sui contratti di collaborazione coordinata e continuativa ed è prevista una specifica normativa per coloro che sono assunti dopo il 1996 ma hanno anzianità contributive pregresse. Vediamo la normativa Inps in materia.

Diritti dei lavoratori, Inps

Retribuzioni minime Inps 2014 per il calcolo dei contributi dovuti

L’Inps con una circolare ha comunicato gli importi dei minimali di retribuzione giornaliera utili per il calcolo dei contributi da versare. Stabilita anche la misura per l’applicazione del contributo aggiuntivo dell’1% ed il limite per l’accredito dei mesi di contributi obbligatori e figurativi nell’estratto conto. Stabilito anche il massimale contributivo di retribuzione imponibile. Vediamo nel dettaglio.

Diritti dei lavoratori, Inps

Contributi per i lavoratori domestici: gli importi dovuti all’Inps per l’anno 2014

L’Inps con una circolare comunica gli importi dei contributi dovuti per l’anno 2014 per i lavoratori domestici, italiani e stranieri. Come sempre l’importo del contributo orario è ridotto in caso di orario di lavoro superiore a 24 ore settimanali. Il contributo addizionale all’Aspi per i contratti a termine è dovuto ed incide in aumento, ma può essere richiesto a rimborso in caso di trasformazione a tempo indeterminato. Vediamo nel dettaglio.

Diritti dei lavoratori, Inps

Gestione separata: le aliquote Inps 2014 per il versamento dei contributi

La Legge di Stabilità 2014 ha modificato le aliquote contributive per il calcolo degli importi dei contributi da versare a partire dall’anno 2014: sale al 28,72% la percentuale di contribuzione per i collaboratori a progetto. L’Inps con una circolare comunica anche il massimale e il minimale. Vediamo nel dettaglio.

Diritti dei lavoratori, Inps, Pensioni

Contributi 2014 per artigiani e commercianti: le nuove aliquote dell’Inps

L’Inps pubblica la circolare con le nuove aliquote contributive pensionistiche di finanziamento e di computo delle gestioni dei lavoratori artigiani e commercianti: scatta un ulteriore aumento dello 0,45%. I contributi minimi annui da versare sono pari a 3.451,99 euro per gli artigiani e 3.465,96 euro per i commercianti. Riduzioni previste per i coadiuvanti e coadiutori di età non superiore a 21 anni. Vediamo tutte le informazioni, anche relative al massimale di reddito, la contribuzione a saldo, i termini e le modalità di versamento.

Inps

Certificazione dei crediti verso la P.A.: i chiarimenti dell’Inps sul rilascio del DURC

Dopo il Dm 13 marzo 2013, l’Inps emette una circolare sul rilascio del documento unico di regolarità contributiva (DURC) in presenza della nuova Certificazione dei Crediti verso la Pubblica Amministrazione. I chiarimenti riguardano la Piattaforma per la richiesta, le modalità di rilascio e di utilizzo. Vediamo il testo completo.

Diritti dei lavoratori, Inps

Incentivi ai call center per le stabilizzazioni dei collaboratori a progetto

Dalla Legge di stabilità 2014 arriva un incentivo per i call center che hanno stabilizzato i lavoratori attraverso la stipula di un contratto a tempo indeterminato o a termine trasformando dei contratti a progetto irregolari. Il bonus è pari al 10% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali, fino ad un massimo di 200 euro per 12 mesi. Vediamo nel dettaglio.

Inps

Contributi artigiani e commercianti: online la quarta emissione 2013

L’Inps comunica di aver messo a disposizione degli artigiani e commercianti nel proprio cassetto i modelli F24 quarta emissione per il versamento dei contributi relativi al quarto trimestre 2013. La scadenza per il pagamento è il 17 febbraio 2014. In tale data scade anche il versamento del primo e secondo acconto 2013 in riferimento alla eventuale quota eccedente il minimale di reddito imponibile.

Inps, Pensioni

Aspi, Mini aspi, cassa integrazione e mobilità: ecco gli importi massimi 2014

Pubblicata la circolare annuale contenente gli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale, mobilità, indennità di disoccupazione Aspi e mini Aspi ed assegno per le attività socialmente utili. Vediamo quali sono le misure massime spettanti, gli importi del 2014.
STORIE DEL GIORNO