La proroga della scadenza del modello 770 del 2016 è ufficiale: la nuova scadenza per la presentazione è il 15 settembre 2016. Nella Gazzetta ufficiale n. 176 del 29 luglio 2016 è stato infatti pubblicato il Decreto del presidente del Consiglio dei ministri 26 luglio 2016 contenente appunto la proroga 770/2016. Il termine ordinario della scadenza del modello 770 è il 31 luglio di ogni anno.

Quest’anno il 31 luglio è domenica, quindi l’adempimento sarebbe slittato a lunedì 1 agosto 2016. Ma in realtà non era così, in quanto per effetto dell’applicazione automatica dello spostamento al 22 agosto della scadenza di tutti gli adempimenti in scadenza dal 1 al 20 agosto di ogni anno, la scadenza del 770, prima della proroga al 15 settembre del D.P.C.M. era comunque slittata al 22 agosto.

Con lo spostamento della scadenza per l’invio del modello 770 semplificato e ordinario al 15 settembre 2016 slitta anche il termine entro il quale potranno essere sanati con il ravvedimento operoso anche gli eventuali irregolari o mancati versamenti o potrà essere integrata o corretta a dichiarazione del periodo di imposta precedente.

Cosa è il modello 770. E’ la dichiarazione dei sostituti d’imposta che nel 2015 hanno corrisposto somme o valori soggetti alla ritenuta alla fonte. In sostanza sono tenuti a tale adempimento tutti i datori di lavoro. Il modello 770/2016 semplificato, essendoci stata già la trasmissione dei modelli di Certificazione unica 2016 all’Agenzia delle Entrate, è composto dai soli quadri relativi ai versamenti all’erario e alle compensazioni effettuate. Il 770 di quest’anno, come per gli anni passati, può essere inviato anche in doppia trasmissione, una per i lavoratori dipendenti e l’altra per i lavoratori autonomi, salvo che non siano state effettuate compensazioni incrociate fra le ritenute relative alle due categorie.

Ecco il testo ufficiale del D.P.C.M. del 26 luglio 2016 contenente la proroga del 770/2016.

Art. 1 – Termini per la presentazione in via telematica della dichiarazione modello 770/2016 relativa all'anno 2015

La dichiarazione dei sostituti d'imposta, di cui all'articolo 4, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, relativa all'anno 2015, e' presentata in via telematica, direttamente ovvero tramite i soggetti incaricati di cui all'articolo 3, commi 2-bis e 3, del medesimo decreto del Presidente della Repubblica n. 322 del 1998, entro il 15 settembre 2016.

Scadenziario fiscale da razionalizzare. La proroga della scadenza del modello 770 non è una novità: è già avvenuta, sempre sotto scadenza del 31 luglio, ogni anno negli ultimi 4-5 anni. A gran voce i professionisti, su tutti i Consulenti del Lavoro ed i Dottori Commercialisti, chiedono una razionalizzazione dello scadenziario fiscale. Il Consiglio Nazionale dei Consulenti del Lavoro ha più volte reiterato la richiesta per l'attivazione di un tavolo tecnico mirato alla razionalizzazione del calendario fiscale per rispondere alle necessità operative dei contribuenti, dei professionisti e dell'Amministrazione Finanziaria. E’ sicuramente da rivedere il doppio adempimento della trasmissione delle certificazioni uniche e del modello 770, e le loro relative scadenze. Ma è necessario rivedere anche la scadenza per la presentazione dei modelli 730 e Unico, che ogni anno, puntualmente, viene prorogata.