Salvo proroghe post sciopero benzinai, dal 1° luglio 2018 è in vigore l’obbligo di pagamento tracciabile per l’acquisto dei carburanti (benzina, gas, gasolio, ecc.) ai fini della detraibilità dell’IVA e della deducibilità dei costi. Addio alla scheda carburante, per poter “scaricare” il costo dei carburanti obbligatorio effettuare i pagamenti con carte di credito/debito bancomat, carte prepagate, bonifico o altri strumenti tracciabili. Introdotta la fatturazione elettronica per i carburanti (la cosiddetta E-fattura). Vediamo dalla Legge di Bilancio 2018 ai provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate, tutta la nuova normativa sulla fattura elettronica per carburanti.
Pensioni più basse per effetto della revisione dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo. E’ questa la notizia che allarma i pensionati. Ma quali pensioni saranno più basse? Come cambia il calcolo della pensione? Ecco come funziona il sistema contributivo, come cambiano gli importi e il calcolo della pensione per chi accede alla pensione di vecchiaia o anticipata negli anni 2019, 2020 e 2021.
Quota 100 cosa è: nuovi requisiti per pensione anticipata rispetto alla Fornero
Stipendi in contanti, pagamento vietato dal 2018: tutto su normativa e sanzioni
Compilazione assistita 730 precompilato: ecco come funziona
Pagamento pensioni estero Inps tramite Citibank: normativa, paesi, adempimenti
Tutti i PIN per 730 precompilato e come ottenerli rapidamente
730 precompilato online: guida alle novità, scadenze, rimborsi e pagamenti
Lavoro straordinario e festivo nel contratto degli Studi professionali
Orario di lavoro e flessibilità nel CCNL studi professionali
Tutte le indennità di trasferta dei dipendenti studi professionali
Permessi ROL ex festività nel CCNL Studi professionali
Assenza da lavoro per neve: spettano permessi e retribuzione?
Bonus ristrutturazione alberghi e agriturismi 2017
Decreto correttivo Jobs Act: ecco tutte le novità e misure approvate
Trenitalia offre stage a Napoli a laureati in giurisprudenza, a 600 euro al mese
Trenitalia assume a Roma: le offerte di lavoro in scadenza il 4 settembre
Permessi per lutto familiare: cosa prevede la legge
Volontari protezione civile: durante i soccorsi spetta lo stipendio come lavoratori
Riscatto servizio militare di leva ai fini pensionistici e per buonuscita, TFS e TFR
La Regione Campania rifinanzia Garanzia over e Ricollocami: estesa platea dei beneficiari
Boeri riorganizza l’Inps e annuncia: “900 assunzioni di laureati”
Domanda per SIA (sostegno inclusione attiva): ecco il modulo da presentare al Comune
Bando ISI agricoltura 2016: finanziamenti a fondo perduto alle imprese agricole
Appalti pubblici: niente esonero contributivo senza CCNL di riferimento. E DURC irregolare
Sostegno per l’inclusione attiva (SIA): 80 euro al mese a persona alle famiglie povere
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
Un giovane su 4 non lavora né studia? Per assumere i Neet ci sono ben 62 milioni di euro
Italia maglia nera in Europa: un giovane su 4 non lavora, né studia, lo certifica l’Eurostat. Per il Ministro del Lavoro Di Maio è “una emergenza nazionale”. Ma per assumere i Neet ci sono 62 milioni di euro disponibili sui 100 milioni stanziati per l’anno 2018. E nel 2017 dei 200 milioni stanziati sono rimasti inutilizzati 52 milioni di euro. Si tratta dei soldi europei del programma Garanzia giovani. Ecco perché i problemi dell’occupazione giovanile in Italia sono una comunicazione carente delle misure, una mentalità imprenditoriale arcaica, ma anche e soprattutto una eccessiva burocrazia.