Il Garante Privacy ha bocciato il sistema della fattura elettronica, obbligatoria dal 2019, predisposto dall’Agenzia delle Entrate, contestando alla stessa una mancata consultazione. Il sistema viola la normativa italiana ed europea sulla privacy in quanto viene trasmessa la fattura completa con una “sproporzionata raccolta di informazioni” sui beni e servizi, prestazioni sanitarie e legali dei contribuenti, con “mancata cifratura della fattura elettronica” stessa. Il Fisco italiano deve adeguare il sistema della fattura elettronica ed è possibile il rinvio dell’obbligo di fatturazione elettronica, oggetto già di emendamenti al Decreto Fiscale.
Il periodo di prova nel contratto collettivo degli Studi professionali è pari a 180 giorni di calendario per quadri e I livello, 120 giorni di calendario per II, III livello super e III livello, 90 giorni di calendario per IV livello super e IV livello e 60 giorni di calendario per il V livello. Il periodo di prova nell’apprendistato Studi professionali va da 90 a 60 giorni di lavoro effettivo dell’apprendista. La durata la stessa in caso di contratto part-time. Vediamo come funziona il periodo di prova nel CCNL Studi professionali e quanto spetta in termini di scatti di anzianità, ratei di ferie, permessi, tredicesima, quattordicesima, TFR e come funziona in caso di “dimissioni”, licenziamento o recesso durante il periodo di prova da parte del datore di lavoro.
Permessi per lutto e gravi infermità nel contratto commercio
CCNL scuole private laiche Aninsei: livelli, mansioni, come orientarsi
Bonus assunzione giovani under 35 nel Decreto Dignità: a chi spetta e come ottenerlo
Addio TFR in busta paga ogni mese? possibile l’anticipo TFR senza pagare più tasse
Quattordicesima pensionati: calcolo e importi in pagamento il 2 luglio 2018
Pensioni d’oro: quali sono e a chi toccherebbero i tagli proposti da Di Maio
Lavoro domenicale: dal Governo Monti ad oggi, cosa dice e come potrebbe cambiare la normativa
Fattura elettronica carburanti: cosa cambia dal 1 luglio 2018 (salvo proroga)
Pensioni più basse dal 2019: cosa cambierà con il taglio dell’1% del coefficiente
Quota 100 cosa è: nuovi requisiti per pensione anticipata rispetto alla Fornero
Stipendi in contanti, pagamento vietato dal 2018: tutto su normativa e sanzioni
Compilazione assistita 730 precompilato: ecco come funziona
Pagamento pensioni estero Inps tramite Citibank: normativa, paesi, adempimenti
Tutti i PIN per 730 precompilato e come ottenerli rapidamente
730 precompilato online: guida alle novità, scadenze, rimborsi e pagamenti
Lavoro straordinario e festivo nel contratto degli Studi professionali
Orario di lavoro e flessibilità nel CCNL studi professionali
Tutte le indennità di trasferta dei dipendenti studi professionali
Permessi ROL ex festività nel CCNL Studi professionali
Assenza da lavoro per neve: spettano permessi e retribuzione?
Bonus ristrutturazione alberghi e agriturismi 2017
Decreto correttivo Jobs Act: ecco tutte le novità e misure approvate
Trenitalia offre stage a Napoli a laureati in giurisprudenza, a 600 euro al mese
Trenitalia assume a Roma: le offerte di lavoro in scadenza il 4 settembre
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
Fattura elettronica bocciata dal Garante privacy: cosa succede ora
Il Garante Privacy ha bocciato il sistema della fattura elettronica, obbligatoria dal 2019, predisposto dall’Agenzia delle Entrate, contestando alla stessa una mancata consultazione. Il sistema viola la normativa italiana ed europea sulla privacy in quanto viene trasmessa la fattura completa con una “sproporzionata raccolta di informazioni” sui beni e servizi, prestazioni sanitarie e legali dei contribuenti, con "mancata cifratura della fattura elettronica" stessa. Il Fisco italiano deve adeguare il sistema della fattura elettronica ed è possibile il rinvio dell’obbligo di fatturazione elettronica, oggetto già di emendamenti al Decreto Fiscale.