• Hai nuove notifiche!
La pensione di giugno 2020 in banca viene accreditata lunedì 1° giugno 2020, mentre il pagamento tramite Poste Italiane in contanti o con accredito viene effettuato secondo l’ordine alfabetico in base al cognome del pensionato. Il calendario pagamento va da martedì 26 maggio a lunedì 1 giugno, anche per l’assegno ordinario di invalidità. La pensione di giugno 2020 per alcuni pensionati è più bassa: l’Inps ha annunciato trattenute per debiti di natura fiscale, accanto a trattenute Irpef e addizionali regionali e comunali, contenute nella Certificazione unica 2020.
L’Inps ha pubblicato la circolare annuale contenente le tabelle ANF 2020-2021, con i nuovi livelli reddituali, per individuare gli importi degli assegni per il nucleo familiare che spettano nel periodo 1° luglio 2020 – 30 giugno 2021. La domanda ANF va presentata all’Inps in via telematica online o tramite Patronati e non più tramite presentazione del modulo ANF cartaceo al datore di lavoro. Vediamo nel dettaglio tutte le informazioni sulle tabelle per gli assegni familiari 2020-2021 ma anche le tabelle ANF 2020-2021, relative al periodo luglio 2020 – giugno 2021, e le tabelle relative agli anni precedenti utili per calcolare gli arretrati degli assegni familiari.
Come leggere la Certificazione Unica 2020
730 precompilato scadenze 2020: tutte le nuove date dopo il Covid-19
Studi professionali: riapertura con nuovi obblighi anti Covid-19 degli uffici aperti al pubblico
Mancato rispetto norme anti Covid-19: chiusura attività e sanzione fino 3.000 euro
Perché la cassa integrazione non è l’80% dello stipendio in busta paga
Congedo parentale straordinario di 15 giorni per figli fino a 12 anni
Cassa integrazione: quanto si prende e perde in busta paga
Bonus 600 euro per lavoratori dello spettacolo Enpals (Coronavirus)
Indennità di 600 euro per cococo e professionisti Gestione Separata
Coronavirus, Reddito di cittadinanza percepito senza obblighi per 2 mesi
Bonus di 100 euro in busta paga ai lavoratori dipendenti in azienda
Sospese cartelle, accertamenti, Rottamazione ter, Saldo e stralcio fino al 31 maggio
Permessi legge 104/92: 12 giorni in più a marzo e aprile 2020
Vietati i licenziamenti dei lavoratori per due mesi durante l’emergenza Coronavirus
Coronavirus: protocollo con nuovi obblighi anti-contagio sul lavoro
Coronavirus: aumentano obblighi e responsabilità del datore di lavoro
Elenco attività commerciali aperte e chiuse per Coronavirus (DPCM 11 marzo 2020)
Coronavirus: quali sono gli spostamenti di lavoro giustificati
Pagamento pensioni 2 marzo 2020: Inps annuncia trattenute e crediti
Dichiarazione IVA 2020 [GUIDA]
Addio al bonus Renzi da luglio 2020: ecco il trattamento integrativo
Pensione febbraio 2020 in pagamento tra arretrati e trattenute
Spese sanitarie detraibili 2020: elenco solo con carte e/o anche in contanti
Tutte le date di pagamento delle pensioni per l’anno 2020
segui
Fanpage.it
su Facebook
 
Periodo di prova CCNL edilizia artigianato per operai e impiegati
Il CCNL edilizia artigianato disciplina il periodo di prova prevedendo una durata diversa della prova per i dipendenti assunti come operai, impiegati e apprendisti. La durata del periodo di prova dipende anche dal livello di inquadramento. Si va da un minimo di 15 giorni ad un massimo di 35 giorni per gli operai; da 2 a 6 mesi per gli impiegati. Per gli apprendisti la durata del periodo di prova può essere massimo di 6 settimane. Sono esonerati dal periodo di prova operai ed impiegati che entro un determinato periodo di tempo abbiano già lavorato presso la stessa impresa. Vediamo cosa stabilisce il contratto edilizia artigianato in materia di periodo di prova.