quinto livello commercio stipendio netto part-time

Il lavoratore inquadrato con il quinto livello del contratto commercio ha diritto, come gli altri lavoratori retribuiti con il CCNL Commercio, Terziario, distribuzione e servizi, allo stipendio lordo, alla retribuzione oraria, giornaliera e mensile prevista dalle tabelle retributive stabilite dai rinnovi del contratto commercio, nonché a determinati diritti in termini di scatti di anzianità, ferie, permessi ROL, festività, malattia, infortunio, maternità, preavviso in caso di dimissioni e licenziamento, ecc.

Molti lavoratori inquadrati con il quinto livello del commercio hanno un contratto part-time a 18 ore, a 20 ore, a 30 ore, ecc., oppure sono stati assunti con un contratto a termine, oppure sono inquadrati con il contratto di apprendistato professionalizzante e si chiedono quali sono i loro diritti in base al loro specifico rapporto di lavoro.

In particolare molti lavoratori si chiedono il calcolo dello stipendio netto nella busta paga del 5 livello commercio. La prima risposta da dare è che lo stipendio netto mensile in busta paga dipende da tanti fattori, in primis dal contratto di lavoro, ma anche e soprattutto dalla tassazione, ossia dal calcolo di Irpef, addizionali, detrazioni fiscali quali la detrazione per lavoro dipendente e le eventuali detrazioni per figli a carico, coniuge, moglie o marito a carico.

La stessa tassazione è basata sulla retribuzione annua lorda (RAL) del lavoratore del quinto livello commercio, che in questo caso è la somma di tutti gli stipendi mensili al netto dei contributi previdenziali versati a proprio carico in busta paga.

Lo stipendio netto del 5 livello commercio è diverso probabilmente da lavoratore a lavoratore, tra apprendistato, part-time e full-time, ma ci sono determinati diritti uguali per tutti quali la retribuzione spettante al 5 livello commercio (1.511 euro secondo le tabelle retributive del commercio), il calcolo della paga oraria e giornaliera secondo contratto commercio. Il tutto si traduce nella busta paga del 5 livello del commercio. Vediamo di approfondire il tutto.

Retribuzione 5 livello contratto commercio

Le tabelle retributive del contratto commercio in vigore attribuiscono al lavoratore con il 5 livello commercio una retribuzione di 1.511,01 euro mensili. Ma è solo il parametro del contratto collettivo per calcolare la busta paga mensile.

Per il calcolo della retribuzione nello stipendio mensile o la RAL, che sarebbe la retribuzione annua lorda, del lavoratore inquadrato con il quinto livello CCNL Commercio le varianti sono tante, perché lo stipendio lordo del 5 livello del commercio dipende:

  • dal contratto di lavoro stipulato (perché l’apprendista 5 livello commercio guadagna di meno come paga oraria, così come il 5 livello commercio part-time come stipendio mensile);
  • e dal numero di anni di rapporto di lavoro (diritto agli scatti di anzianità).

Per gli operai del 5 livello commercio lo stipendio mensile lordo effettivo viene calcolato in base al numero di ore lavorate e la paga oraria.

Mentre per gli impiegati del 5 livello commercio lo stipendio mensile lordo effettivo viene calcolato in base alle giornate lavorate e quindi alla paga giornaliera.

La paga oraria del 5 livello commercio è uguale per tutti e non dipende dal contratto part-time o full-time. La paga oraria del quinto livello commercio aumenta solo per coloro che hanno un superminimo (assorbibile o non) o scatti di anzianità in busta paga che determinano una retribuzione mensile e annua lorda superiore. E ciò avviene dopo alcuni anni di rapporto di lavoro

La paga giornaliera del 5 livello commercio cambia invece part-time e full-time perché dipende dalle ore contrattuali (impiegato) o ore lavorate (operaio).

La paga oraria e la paga giornaliera dell'apprendista 5 livello commercio è inferiore in qualsiasi caso, in quanto con il contratto di apprendistato ad essere inferiore è la retribuzione prevista dal contratto commercio. 

Lo stipendio netto del quinto livello commercio deve essere calcolato considerando e la tassazione Irpef e addizionali, che a sua volta è calcolata sulla retribuzione annua lorda percepita dal lavoratore al netto dei contributi previdenziali a carico del lavoratore trattenuti in busta paga. Ed essa dipende anche da tutti gli elementi retributivi percepiti in busta paga, quindi considerando anche lavoro straordinario, notturno, festivo e altre indennità non fisse e continuative.

Al lavoratore viene naturale chiedersi sia quanto guadagna un 5 livello del commercio? come si calcola lo stipendio lordo e netto del quinto livello commercio? quale è per legge la retribuzione spettante secondo CCNL al quinto livello del commercio?

Affrontiamo ora un focus sul quinto livello del commercio in tutti questi aspetti del calcolo della busta paga, con un focus particolare su tutti i part-time del 5 livello commercio. Per farlo partiamo dalle mansioni e poi dettagliamo lo stipendio mensile secondo le tabelle retributive, il successivo calcolo della paga oraria, settimanale e mensile per poi passare al calcolo dello stipendio lordo e netto in busta paga.

 

 

Quinto livello commercio: mansioni

Senza addentrarci nella lunga lista delle declaratorie e mansioni del contratto commercio, trattate in questo approfondimento, occorre tenere a mente che il quinto livello commercio spetta agli operai qualificati e agli impiegati d’ordine.

Le mansioni di inquadramento al 5 livello del commercio sono tante, così come la prospettiva che molti lavoratori siano inquadrati al quinto livello commercio ma abbiano diritto ad un livello superiore. Il tutto dipende dalle mansioni.

Il contratto collettivo infatti destina il livello sesto agli operai comuni, mentre il quarto livello del commercio spetta agli operai specializzati, quindi di grado superiore agli operai qualificati.

Nel quinto livello commercio sono inquadrati o hanno diritto ad essere inquadrati i lavoratori che eseguono “lavori qualificati per la cui esecuzione sono richieste normali conoscenze e adeguate capacità tecnico pratiche, comunque conseguite”.

Leggendo la declaratoria e l’elenco delle mansioni del quinto livello commercio è possibile farsi un’idea sul diritto ad eventuali mansioni superiori dal quarto livello commercio a salire, proprio valutando le mansioni effettivamente svolte sul luogo di lavoro.

Passo successivo, vediamo ora sullo stipendio lordo e netto del 5 livello commercio. Per orientare il lavoratore nel complesso calcolo della busta paga è bene memorizzare che tutto ruota attorno alla paga oraria, giornaliera e mensile del lavoratore inquadrato con il quinto livello commercio, anche e soprattutto per il calcolo dello stipendio del lavoratore part-time.

Quinto livello commercio: stipendio lordo in busta paga mensile

Leggendo l'articolo sulla retribuzione nel contratto commercio, si può constatare che al lavoratore con il quinto livello del CCNL commercio spetta:

  • la paga base nazionale conglobata,
  • l’indennità di contingenza + EDR,
  • il terzo elemento e gli eventuali scatti di anzianità,
  • oltre che eventuali superminimi o altre attribuzioni o indennità economiche fisse e continuative.

Per coloro che intendono controllare la propria busta paga, la retribuzione lorda del 5 livello commercio in busta paga si trova nella parte alta del cedolino paga, che generalmente accoglie tale voci che rappresentano la retribuzione fissa e continuativa spettante secondo le tabelle retributive del contratto commercio.

Lo stipendio del 5 livello del commercio con contratto full-time, consultando le tabelle retributive CCNL Commercio, ripetiamo la retribuzione fissa e continuativa, è pari ad uno:

  •  stipendio mensile di 1.511,01 euro, di cui 987,00 euro come paga base (minimo tabellare o di stipendio), 521,94 euro come indennità di contingenza + EDR e 2,07 euro di terzo elemento.

A questi elementi il lavoratore deve aggiungere gli scatti di anzianità 5 livello commercio, se maturati, che sono pari a 20,30 euro ogni biennio di rapporto di lavoro.

Leggendo la busta paga, il lavoratore con 5 livello commercio, può verificare quali sono le retribuzioni fisse e continuative, che sono anche base di calcolo dello stipendio lordo, quindi di conseguenza anche della retribuzione oraria e giornaliera, quindi la paga oraria, la paga giornaliera del lavoratore, che sono importanti per il calcolo dello stipendio netto del 5 livello commercio, considerato che sono la base di calcolo della retribuzione con maggiorazione per lavoro straordinario, notturno, festivo, domenicale, ecc. sia in caso di full-time che part-time.

Vediamo ora come funziona lo stipendio lordo in base al contratto di lavoro con il 5 livello del commercio.

Leggendo la busta paga del lavoratore con 5 livello commercio part-time, nel caso degli impiegati si evincerà che le voci retributive indicate come base di calcolo dello stipendio lordo e netto sono uguali a quelle del lavoratore full-time, ma poi la retribuzione viene erogata in percentuale pari al numero ridotto di ore lavorate nel contratto a tempo parziale (es. 5 livello commercio part-time al 50% che è il part-time a 20 ore settimanali) o in relazione al numero di ore di lavoro effettuate nel mese.

Leggendo la busta paga del lavoratore apprendista 5 livello commercio, il discorso cambia perché le tabelle retributive sono le tabelle retributive degli apprendisti del commercio, che sono diverse ma che non sono altro che il ricalcolo delle tabelle retributive del commercio considerando la ridotta retribuzione percepita dall’apprendista nel primo anno, nel secondo anno e nel terzo anno di apprendistato.

Nel caso di apprendista 5 livello part-time, così come tutti gli apprendisti del contratto commercio, la retribuzione effettivamente percepita è ridotta ulteriormente in base alla percentuale di part-time.

Paga oraria 5 livello commercio part-time e full-time

Calcolare lo stipendio lordo del 5 livello commercio o comunque la paga oraria del quinto livello secondo CCNL commercio è un’operazione che parte sempre dalle tabelle retributive CCNL Commercio. Abbiamo visto che esse indicano lo stipendio lordo mensile in caso di rapporto di lavoro a tempo pieno.

Calcolare la paga oraria del 5 livello commercio è determinante per il calcolo della busta paga part-time degli operai, ma può essere utile anche per gli impiegati e coloro che poi vogliono controllare il calcolo della paga oraria per il diritto alla paga oraria con maggiorazioni per lavoro supplementare (part-time), per lavoro straordinario, per lavoro notturno, per lavoro festivo ecc.

Gli impiegati infatti vengono retribuiti in base alla retribuzione giornaliera o paga giornaliera, in base al divisore mensile e non al divisore orario.

La paga oraria è sempre la stessa sia per l’operaio del 5 livello commercio full-time che il 5 livello commercio con contratto part-time, a parità di anzianità del lavoratore.

La paga oraria cambia solo per l’apprendista durante il periodo formativo dell’apprendistato, essendo lo stipendio mensile dell’apprendista ridotto.

Per il principio di non discriminazione, i lavoratori con contratto part-time, con contratto a termine o con contratto di somministrazione di lavoro, hanno diritto allo stesso trattamento retributivo in termini di paga oraria, quindi stipendio lordo orario.

Ciò che è determinate per il calcolo della busta paga mensile, quindi dell’effettivo stipendio lordo mensile percepito in busta paga dal lavoratore è importante sia il contratto di lavoro che il numero di ore lavorate nel mese o giorni lavorati nel mese.

Calcolo paga oraria con il divisore orario CCNL Commercio. La paga oraria si calcola partendo dallo stipendio lordo mensile ma considerando il divisore orario del contratto commercio, ossia “la quota oraria della retribuzione”, che si ottiene dividendo l'importo mensile per il divisore convenzionale, conosciuto come divisore orario commercio 168, che è per il personale la cui durata normale di lavoro è di 40 ore settimanali (Per i dipendenti da gestione di impianti di distribuzione di carburanti il divisore orario è 195, per i dipendenti di aziende distributrici di carburante metano compresso per autotrazione il divisore è invece 182).

Il calcolo della paga oraria del 5 livello commercio quindi va effettuato dividendo lo stipendio mensile totale, o retribuzione fissa e continuativa di cui abbiamo parlato, per 168.

 

Paga oraria quinto livello commercio: da 8,99 euro a salire

Lo stipendio mensile secondo tabelle retributive di un quinto livello commercio, come abbiamo visto è di 1.511,01 euro (paga base, indennità di contingenza, EDR, terzo elemento). Poi occorre aggiungere gli scatti di anzianità.

La paga oraria di un 5 livello commercio part-time o full-time nei primi 2 anni in azienda è quindi:

  •  1.511,01 euro diviso 168 = 8,99 euro lordi ad ora.

 

Paga oraria quinto livello commercio con scatti di anzianità. Al quinto livello commercio sia full-time che part-time spettano scatti di anzianità biennali di 20,30 euro, quindi il 5 livello commercio full-time ha la seguente retribuzione mensile e paga oraria (occorre sempre verificare il riconoscimento di ulteriori elementi retributivi):

  • Dopo 2 anni, stipendio mensile di 1.531,31 euro e paga oraria del 5 livello commercio di 9,1149 euro;
  • Dopo 4 anni, stipendio mensile di 1.551,61 euro e paga oraria del 5 livello commercio di 9,2358 euro;
  • Dopo 6 anni, stipendio mensile di 1.571,91 euro e paga oraria del 5 livello commercio di 9,3566 euro.

Chiaramente occorre considerare che i calcoli si basano sulle tabelle retributive in vigore da marzo 2018 a dicembre 2019, quindi eventuali rinnovi del contratto commercio che aumentano la paga base comportano la necessità di aggiornare i calcoli, ma non il metodo di calcolo.

Il metodo di calcolo appena esposto consente di calcolare la paga oraria lorda in caso di contratto part-time.

Chiaramente il lavoratore con il part-time 5 livello commercio con 18 ore settimanali, riceverà la paga oraria moltiplicata per 18 ore settimanali. Si parla in questo caso di paga settimanale.

Il lavoratore con 5 livello commercio part-time con 20 ore settimanali, ossia il part-time al 50%, riceverà la paga oraria per 20 ore settimanali. E così via per il part-time 5 livello commercio di 24 o 30 o 32 ore settimanali. Ovviamente la paga oraria consente di determinare la paga settimanale in base alle ore effettivamente lavorare durante la settimana.

La paga mensile nel part-time 5 livello commercio è la sommatoria del calcolo della paga oraria per il numero di ore lavorate nel mese. Questo per gli operai.

Nel caso degli impiegati viene calcolata la paga giornaliera con retribuzione ridotta, in percentuale rispetto all’orario di lavoro ridotto rispetto alle 40 ore settimanali. La retribuzione ridotta mensile è sempre calcolata sulla base delle tabelle retributive del lavoratore a tempo pieno.

Paga giornaliera 5 livello contratto commercio full-time: da 58,12 euro a salire

La retribuzione giornaliera del quinto livello commercio, utile per i lavoratori inquadrati come impiegati 5 livello commercio, è calcolata secondo la normativa sulla quota giornaliera del contratto commercio.

L’articolo 197 del CCNL Commercio stabilisce che “La quota giornaliera della retribuzione, sia normale che di fatto, si ottiene, in tutti i casi, dividendo l'importo mensile per il divisore convenzionale 26, fatto salvo quanto previsto dall'art. 179” (L’art. 179 riguarda missioni e trasferimento).

Quindi il divisore giornaliero del contratto commercio è 26, quindi la retribuzione mensile del 5 livello commercio è la seguente (riprendendo gli esempi di cui sopra):

  • Paga giornaliera 5 livello commercio di 58,1158 euro in caso di stipendio lordo di 1.511,01 euro (primi 2 anni di rapporto di lavoro);
  • Paga giornaliera 5 livello commercio di 58,8965 euro in caso di stipendio lordo di 1.531,31 euro (dopo 2 anni di inquadramento);
  • Paga giornaliera 5 livello commercio di 59,6773 euro in caso di stipendio lordo di 1.551,61 euro (dopo 4 anni di inquadramento);
  • Paga giornaliera 5 livello commercio di 60,4581 euro in caso di stipendio lordo di 1.571,91 euro (dopo 4 anni di inquadramento).

Anche in questo caso occorre considerare le tabelle retributive in vigore (il calcolo è sulle tabelle in vigore da marzo 2018 a dicembre 2019). Bisogna in particolare considerare la retribuzione fissa e continuativa percepita nel cedolino paga e dividerla per 26.

La retribuzione giornaliera è utile per determinare il diritto alla giornata di ferie retribuite, la giornata di festività retribuita ecc.

Paga giornaliera in caso di part-time

In questo caso il calcolo di cui sopra, ossia stipendio lordo mensile secondo le tabelle retributive, diviso 26, che consente la determinazione della paga giornaliera del 5 livello commercio full-time, va integrata applicando il calcolo del 5 livello part-time del commercio in base all’orario di lavoro lavorato e quindi la percentuale di part-time.

Esempio: stipendio lordo e paga giornaliera impiegato 5 livello commercio part-time 18 ore settimanali.

Nel caso di un lavoratore con 18 ore settimanali lavorate su 40, essendo il part-time al 45% (ossia 18 diviso 40), al lavoratore spetterà la paga giornaliera secondo tabelle retributive, ivi compreso gli scatti, ma al 45%.

La conseguenza è che la paga giornaliera ad esempio nei primi due anni è pari al 45% di 1.511,01 diviso 26, quindi il 45% di 58,1158 euro (vedasi calcolo di sopra), quindi pari a 26,15 euro al giorno nei primi 2 anni.

Lo stipendio lordo mensile dell’impiegato 5 livello commercio part-time 18 ore settimanali è quindi pari a 26,15 euro per 26 giorni = 679,90 euro.

Nel biennio successivo, per effetto della maturazione degli scatti di anzianità di 20,30 euro, il lavoratore maturerà un aumento della retribuzione di 1.511,01 euro come base di calcolo della paga giornaliera per il part-time, paga che passerà a 1.531,31 euro e quindi la paga giornaliera (diviso 26) sale a 58,90 euro in caso di full-time. Siccome il part-time è al 45%, la paga giornaliera sarà 26,50 euro, rispetto ai 26,15 euro del biennio precedente.

Lo stipendio lordo mensile dell’impiegato 5 livello commercio part-time 18 ore settimanali dopo 2 anni di rapporto è quindi pari a 26,50 euro per 26 giorni = 689 euro.

Paga giornaliera 5 livello commercio part-time 20 ore settimanali. Il calcolo dello stipendio lordo in caso di part-time di 20 ore settimanali e quindi di calcolo della paga giornaliera, occorre come sopra calcolare il 50% di 58,1158 euro, quindi 29,06 euro al giorno nei primi 2 anni.

Lo stipendio lordo mensile dell’impiegato 5 livello commercio part-time 18 ore settimanali è quindi pari a 29,06 euro per 26 giorni lavorativi = 755,51 euro.

5 livello commercio: calcolo stipendio netto

Dopo aver affrontato ampiamente i diritti in termini di paga oraria, giornaliera, di retribuzione mensile e annua lorda del lavoratore del 5 livello del contratto commercio, ivi compreso i lavoratori con apprendistato quinto livello contratto commercio o con contratto part-time 5 livello commercio, è necessario fornire le indicazioni di massima per il calcolo o il controllo del calcolo dello stipendio netto del 5 livello commercio.

Il lavoratore ha bisogno di alcuni elementi presenti in busta paga. Prima di tutto in base alle ore lavorate, per gli operai, e alle giornate lavorate, per gli impiegati, il lavoratore ha potuto controllare la propria retribuzione mensile lorda secondo 5 livello commercio.

Nel cedolino il lavoratore con 5 livello commercio full-time noterà che verrà retribuito per 26 giornate con la stessa retribuzione mensile fissa e continuativa indicata nella parte alta del cedolino (sarebbe la somma di paga base, contingenza, edr, eventuali scatti di anzianità ecc.). Il lavoratore con contratto part-time 5 livello commercio invece noterà che riceve una retribuzione inferiore, pari al numero di ore lavorate nel mese, visto il rapporto di lavoro part-time.

In ogni caso, nel corpo centrale del cedolino ci sono anche le retribuzioni accessorie che si affiancano alla retribuzione oraria e giornaliera fissa e continuativa. E' il caso della percezione di indennità, di compensi per lavoro straordinario, lavoro festivo e notturno, lavoro supplementare ecc.

Nella parte bassa o nel corpo centrale del cedolino il lavoratore noterà l'imponibile previdenziale, che non è altro che la retribuzione lorda mensile percepita quel mese. Sull'imponibile vengono addebitati i contributi a carico del lavoratore nella misura del 9,19%.

L'imponibile fiscale è appunto pari all'imponibile previdenziale o retribuzione lorda meno i contributi previdenziali a carico lavoratore del 9,19%.

Sull'imponibile fiscale poi viene calcolata la tassazione Irpef. Il sistema di calcolo delle buste paga effettua una proiezione del reddito annuo presunto e su quel reddito calcola sia l'imposta Irpef lorda (che è pari al 23% fino a 15.000 euro e del 27% da 15.000 al 28.000 euro, per poi salire al 38% oltre 28.000 euro e fino a 55.000 euro) che la detrazione per lavoro dipendente. Coloro che hanno richiesto anche le detrazioni per familiari a carico (figli, coniuge, ecc.) vedranno in busta paga anche il calcolo di tali detrazioni.

Considerato che un lavoratore del 5 contratto commercio ha un lordo mensile minimo di 1.511 euro e una RAL minima di 21.000 euro, considerato che vi è l'incidenza dei contributi previdenziali, l'imponibile fiscale è almeno di 19 mila euro ma in pochissimi casi supera i 28 mila euro.

Pertanto il lavoratore con 5 livello commercio, paga un'imposta Irpef che va dal 23% fino ai primi 15.000 euro al 27% per il reddito oltre soglia di 15.000 euro.

L'imposta Irpef netta pagata in busta paga dal lavoratore del 5 livello commercio quindi è pari all'imposta lorda meno le detrazioni fiscali.

La detrazione per lavoro dipendente, che dipende sempre dal reddito annuo fiscale del lavoratore (RAL meno contributi in misura pari al 9,19%) è pari alla formula "978 euro, aumentata del prodotto tra 902 euro e l'importo corrispondente al rapporto tra 28.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e 20.000 euro, se l'ammontare del reddito complessivo è superiore a 8.000 euro ma non a 28.000 euro"

La detrazione per coniuge a carico è 690 euro fino al reddito imponibile fiscale di 40.000 euro.

La detrazione per figli a carico segue la formula 95.000 meno reddito diviso 95.000 euro da moltiplicarsi per 950 euro per ogni figlio di età superiore a 3 anni e per 1.220 euro per ogni figlio di età inferiore a 3 anni.

Sulla base di queste indicazioni il lavoratore del 5 livello commercio potrà calcolare l'Irpef netta pagata in busta paga.

Le addizionali regionali e comunali, invece, dipendono dalla Regione e dal Comune di residenza. Le addizionali regionali hanno un’incidenza che va dall’1,23% al 3,33% e le addizionali comunali nella maggior parte dei casi sono pari all’0,8%, sempre calcolata sull’imponibile fiscale.

Ai lavoratori che non superano i 26.600 euro di imponibile fiscale e che sopratutto non superano i 24.600 euro spetta in Bonus di 80 euro di Renzi, che è pari a 960 euro su base annua. Il calcolo mensile dipende dal numero di giorni di detrazione per lavoro dipendente spettante, quindi ad esempio i mesi di 31 giorni daranno diritto a 960 diviso 365 per 31 = 81,53 euro.

Pertanto, in conclusione, una volta determinato lo stipendio lordo, una volta individuato la RAL annuale, una volta determinato soprattutto l'imponibile fiscale (stipendio lordo meno contributi a carico lavoratore), il lavoratore potrà controllare tutto il calcolo della tassazione Irpef e addizionali, il calcolo del Bonus Renzi e calcolare poi il corretto stipendio netto spettante con il 5 livello commercio, in base al proprio contratto di lavoro e alla propria situazione fiscale personale e familiare.