livelli e mansioni ccnl studi professionali

Nel contratto collettivo degli studi professionali la classificazione del personale è suddivisa in varie aree, in quanto il CCNL studi professionali viene applicato da professionisti lavoratori autonomi di diversi settori. Il CCNL Studi professionali prevede l'elencazione dei livelli di inquadramento, con la relativa declaratoria con le mansioni.

I livelli, le mansioni e la classificazione del personale nel CCNL Studi professionali Conprofessioni Consilp è contenuta nell'articolo 24 del contratto collettivo. E' prevista una suddivisione per cinque aree:

  • Area economica-amministrativa;
  • Area giuridica;
  • Area tecnica;
  • Area medico-sanitaria ed odontoiatrica;
  • Altre attività professionali intellettuali;

e su otto livelli classificatori e retributivi, ivi compresa la categoria "Quadri".

Per ognuno dei livelli si fornisce una declaratoria, ed indica precisamente il tipo di mansioni svolte dal lavoratore in rapporto al suo livello formativo. Inoltre, per ogni livello fornisce un elenco, non tassativo né esaustivo, di esemplificazioni dei profili professionali rientranti in quel livello.  Sulla base di questi di possono inquadrare ulteriori figure professionali non indicate nel testo.

I lavoratori cui si applica il presente CCNL sono classificati come segue ed in ogni caso in base all’Area di appartenenza. Vediamo insieme come è classificato il personale degli Studi professionali.

Ccnl Studi professionali: a chi si applica

Prima di affrontare tutta la classificazione del personale secondo il CCNL Studi professionali Consilp è bene capire a chi si applica tale contratto collettivo.

Il CCNL Studi professionali Consilp, così come indicato espressamente nel testo ufficiale del contratto, “ha durata triennale e disciplina in maniera unitaria e per tutto il territorio nazionale, i rapporti di lavoro dipendente nell'ambito delle attività professionali, anche in forma di studio associato e/o in forma societaria ove consentito dalla legge, nonché degli altri datori di lavoro che svolgono attività e servizi strumentali e/o funzionali agli stessi, e il relativo personale dipendente”.

Il Contratto Collettivo di Lavoro Studi professionali Consilp, si applica quindi a tutte le attività professionali delle seguenti “Aree”:

  1. Area professionale Economico – Amministrativa: Consulenti del Lavoro, Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Revisori Contabili, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.
  2. Area Professionale Giuridica: Avvocati, Notai, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.
  3. Area professionale Tecnica: Ingegneri, Architetti, Geometri, Periti Industriali, Geologi, Agronomi e Forestali, Periti agrari, agrotecnici, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.
  4. Area professionale Medico – Sanitaria e Odontoiatrica: Medici, Medici Specialisti, Medici Dentisti, Odontoiatri, Medici Veterinari e Psicologici, Operatori Sanitari, abilitati all'esercizio autonomo della professione di cui alla specifica Decretazione Ministeriale, ad esclusione dei Laboratori Odontotecnici, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.
  5. Altre attività professionali intellettuali: si tratta di quelle attività non rientranti nelle prime quattro aree, con o senza Albo professionale.

Studi professionale Consilp: Area economica-amministrativa

Questa area quindi riguarda i dipendenti dei datori di lavoro che esercitano la professione di Consulenti del Lavoro, Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Revisori Contabili, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.

Quadri

Il CCNL stabilisce che “Ai sensi e per gli effetti di cui alla legge 13 maggio 1985, n. 190, appartengono alla categoria "Quadri" i lavoratori che svolgono mansioni direttive o di elevata responsabilità, con carattere continuativo, in assoluta autonomia operativa e con poteri di discrezionalità decisionale e responsabilità gestionale anche nella conduzione e nel coordinamento di risorse umane ed economiche, prevalentemente in studi professionali di notevoli dimensioni, in loro sedi decentrate, o in loro comparti di particolare complessità operativa. Appartengono alla stessa categoria anche i lavoratori che, per competenze personali e conoscenze acquisite, siano in grado di garantire l’attuazione di progetti di rilevante importanza per Io sviluppo e l’attuazione degli obiettivi dello studio professionale”.

A titolo esemplificativo, il CCNL indica che appartengono a questa categoria:

  • Responsabile CED (Centro elaborazione dati);
  • Responsabile sedi decentrate dello studio professionale;
  • Responsabile di un settore specifico dello studio professionale.

Livello primo (1°)

Secondo quanto stabilito dal CCNL studi professionali Consilp: “Appartengono al livello 1° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze e pratiche, esplicano mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale, con poteri di discrezionalità decisionale, nel proprio ambito di competenza, e con responsabilità di direzione esecutiva su settori o progetti predeterminati dallo studio professionale”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Responsabile servizio amministrativo e contabile;
  • Esperto di sviluppo organizzativo.

Livello secondo (2°)

Il CCNL Studi professionali Consilp, all’art. 24, per quanto riguarda l’inquadramento al 2° livello dei dipendenti, stabilisce che: “Appartengono al livello 2° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, svolgono mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale ed autonomia di iniziativa nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare dello studio professionale, con funzioni di coordinamento e controllo sull’attività di altri lavoratori”.

Inoltre, il CCNL continua stabilendo che: “Appartengono allo stesso livello i lavoratori che operano nell’ambito amministrativo, assicurando la corretta gestione amministrativa e contabile (raccolta ed analisi di dati per la redazione ed il controllo dei corrispondenti documenti) nonché i lavoratori che su incarico del titolare dello studio curano gli aspetti organizzativi della struttura assicurandone il buon funzionamento, occupandosi della gestione della location, delle forniture, dei servizi utilizzati in studio e della contrattualistica”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Analista CED (Centro elaborazione dati);
  • Analista di costi aziendali;
  • Responsabile dell’ufficio;
  • Collaboratore di studio addetto alla redazione dei bilanci (lavoratore che dal bilancio di verifica compie autonomamente tutte le rettifiche necessarie per la redazione del bilancio di esercizio civilistico e fiscale e relative relazioni illustrative);
  • Office manager.

Livello terzo super (3° super)

Per il 3° livello super relativo all’area economica-amministrativa, il CCNL stabilisce che “Appartengono al livello 3° super i lavoratori che, in possesso di specifiche conoscenze teoriche e pratiche ed in condizioni di autonomia operativa nell’ambito delle proprie mansioni, sulla base di istruzioni ricevute ed applicando procedure operativamente complesse relative al sistema contabile/amministrativo adottato nell’ambito dello specifico campo di competenza, svolgono mansioni di concetto o attività polivalenti di natura tecnica/amministrativa nell’ambito di procedure e processi di lavoro definiti, anche utilizzando nell’attività di competenza i sistemi informatici allo scopo predisposti ed operanti secondo le procedure stabilite dal titolare dello studio professionale”.

Inoltre “Appartengono al livello 3° super i lavoratori che in possesso di specifiche competenze in campo informatico svolgono in condizioni di autonomia la gestione dell’hardware e del software di studio, l’attività di aggiornamento dei gestionali utilizzati. Appartengono allo stesso livello i lavoratori con funzioni di controllo esecutivo sull’attività di altri lavoratori operativamente impegnati nell’utilizzo di strumenti e di sistemi informatici”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto a pratiche doganali e valutarie;
  • Contabile/impiegato amministrativo preposto allo svolgimento di mansioni quali: rilevare, riscontrare, imputare, contabilizzare dati e chiudere conti – elaborare situazioni contabili ed effettuare operazioni anche funzionali a bilanci preventivi o consuntivi – evidenziare posizioni irregolari e gestire i conseguenti interventi operativi;
  • Addetto al settore paghe preposto allo svolgimento di mansioni quali: rilevare, riscontrare, imputare, contabilizzare dati ed effettuare chiusure e denunce periodiche – elaborare le relative dichiarazioni annuali;
  • Addetto alla gestione hardware e software.

Livello terzo (3°)

Continuando la declaratoria del CCNL, “Appartengono al livello 3° i lavoratori che, nell’ambito di direttive ed istruzioni ricevute dal titolare dello studio professionale, svolgono attività che comportano l’utilizzo di strumenti e di particolari sistemi informatici per i quali è richiesto il possesso di specifiche conoscenze ed esperienze tecnico/amministrative professionali comunque acquisite o mansioni di concetto operativamente autonome, ivi compresi il coordinamento esecutivo dell’attività di altri lavoratori e la gestione dei rapporti con la clientela. Appartengono, inoltre, al livello 3° i lavoratori che per conto del titolare dello studio si occupano di gestire l’agenda personale, scrivere verbali, testi in genere, gestire e organizzare riunioni, viaggi e trasferte”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Contabile di concetto;
  • Segretario di concetto, eventualmente addetto ai rapporti con la clientela o alla amministrazione del personale interno in forma autonoma e completa;
  • Collaboratore indagini e ricerche documenti presso pubblici Uffici;
  • Assistente di direzione.

Livello quarto super (4° super)

Secondo la declaratoria dei livelli prevista dal CCNL studi professionali Consilp, “Appartengono al livello 4° super i lavoratori che svolgono mansioni d’ordine ed attività con autonomia esecutiva, che richiedono specifiche conoscenze e particolari capacità tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alla compilazione di libri unici del lavoro, calcolo dei contributi, predisposizione e invio della relativa modulistica;
  • Addetto a scritture contabili in partita doppia;
  • Segretario con cumulo di mansioni esclusivamente d’ordine, anche con incarico di curare i rapporti con la clientela.

Livello quarto (4°)

Per quanto riguarda il 4° livello, il contratto collettivo stabilisce che “Appartengono al livello 4° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni d’ordine con adeguate conoscenze tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Operatore informatico;
  • Centralinista;
  • Segretario d’ordine;
  • Contabile d’ordine;
  • Archivista-schedarista; A
  • ddetto alla compilazione di scritture elementari e/o semplificate;
  • Autista;
  • Addetto al disbrigo di ordinarie ed elementari commissioni presso Enti e Uffici sia pubblici che privati.

Livello quinto (5°)

L’ultimo livello dell’area economica-amministrativa è il 5° livello. Secondo il CCNL “Appartengono al livello 5° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni che comportino il possesso di semplici conoscenze pratiche di carattere standardizzato e comunque ausiliario”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alle pulizie;
  • Fattorino;
  • Usciere.

Studi professionale Consilp: Area giuridica

La classificazione del personale dell'area giuridica riguarda i dipendenti dei seguenti datori di lavoro: Avvocati, Notai, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.

Quadri

Per quanto riguarda l’area giuridica, si analizza in primo luogo la figura dei quadri. Il CCNL stabilisce che: “Ai sensi e per gli effetti di cui alla legge 13 maggio 1985, n. 190, appartengono alla categoria "Quadri" i lavoratori che svolgono mansioni direttive o di elevata responsabilità, con carattere continuativo, in assoluta autonomia operativa e con poteri di discrezionalità decisionale e responsabilità gestionale anche nella conduzione e nel coordinamento di risorse umane ed economiche, prevalentemente in studi professionali di notevoli dimensioni, in loro sedi decentrate, o in loro comparti di particolare complessità operativa. Appartengono alla stessa categoria anche i lavoratori che, per competenze personali e conoscenze acquisite, siano in grado di garantire l’attuazione di progetti di rilevante importanza per lo sviluppo e l’attuazione degli obiettivi dello studio professionale”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Responsabile sedi decentrate dello studio professionale;
  • Responsabile di un settore specifico dello studio professionale.

Livello primo (1°)

Appartengono al livello 1° dell’area giuridica CCNL Studi professionali Consilp, “i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, esplicano mansioni direttive e di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale, con poteri di iniziativa e di discrezionalità decisionale, nel proprio ambito di competenza, e con responsabilità di direzione esecutiva sull’intera attività della struttura lavorativa, ovvero su rilevanti settori o progetti predeterminati dallo studio professionale”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Responsabile e coordinatore team di segreteria;
  • Esperto di sviluppo organizzativo.

Livello secondo (2°)

Secondo il CCNL Studi professionali, per l’area giuridica “Appartengono al livello 2° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, svolgono mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale ed autonomia di iniziativa nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare dello studio professionale, con funzioni di coordinamento e controllo sull’attività di altri lavoratori. Appartengono allo stesso livello i lavoratori che operano nell’ambito amministrativo, assicurando la corretta gestione amministrativa e contabile (raccolta ed analisi di dati per la redazione ed il controllo dei corrispondenti documenti)”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Assistente addetto alla gestione, organizzazione e pianificazione delle udienze;
  • Responsabile della pianificazione e gestione dell’agenda e delle trasferte;
  • Responsabile dei rapporti con sedi distaccate ed Autorità estere, con buona conoscenza di una o più lingue straniere.

Livello terzo super (3° super)

Per la declaratoria del CCNL Studi professionali sono assunti al livello 3° super “i lavoratori che, in possesso di specifiche conoscenze teoriche e pratiche ed in condizioni di autonomia operativa nell’ambito delle proprie mansioni, sulla base di istruzioni ricevute ed applicando procedure operativamente complesse relative al sistema contabile/amministrativo adottato nell’ambito dello specifico campo di competenza, svolgono mansioni di concetto o attività polivalenti di natura tecnica/amministrativa nell’ambito di procedure e processi di lavoro definiti, anche utilizzando nell’attività di competenza i sistemi informatici allo scopo predisposti ed operanti secondo le procedure stabilite dal titolare dello studio professionale. Appartengono allo stesso livello i lavoratori con funzioni di controllo esecutivo sull’attività di altri lavoratori operativamente impegnati nell’utilizzo di strumenti e di sistemi informatici”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Segretario di concetto con funzione di assistenza nella preparazione degli atti, nella raccolta di informazioni e nella ricerca in autonomia di precedenti giurisprudenziali;
  • Responsabile della gestione degli adempimenti per la certificazione della qualità e della documentazione di supporto;
  • Responsabile della gestione del repertorio;
  • Contabile o segretario di concetto che svolge le seguenti mansioni: controllo delle imposte e tasse da riscuotere – pratiche di assunzione e tenuta libri paga – gestione contabile e amministrativa dello studio (prima nota e fatturazione, incassi e versamenti, amministrazione, contabilità e rapporti con le banche) – controllo imposte, tasse, diritti e bolli corrisposti ai pubblici uffici (Agenzie delle Entrate, Agenzie del Territorio, Camere di commercio) successivamente all’invio telematico degli atti (Adempimento Unico e Fedra) – cura della Cassa cambiali.

Livello terzo (3°)

Appartengono al livello terzo 3° dell’area giuridica del CCNL Studi professionali Consilp, “i lavoratori che, nell’ambito di direttive ed istruzioni ricevute dal titolare dello studio e/o dell’attività professionale, svolgono attività che comportano l’utilizzo di strumenti e di particolari sistemi informatici per i quali è richiesto il possesso di specifiche conoscenze ed esperienze tecnico/amministrative professionali comunque acquisite o mansioni di concetto operativamente autonome, ivi compresi il coordinamento esecutivo dell’attività di altri lavoratori e la gestione dei rapporti con la clientela”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Segretario addetto alla predisposizione e controllo di parcelle e pagamenti, nonché alla gestione del report periodico della attività di billing;
  • Addetto alle ricerche ipotecarie e catastali;
  • Addetto alla tenuta e controllo pratiche ed agli adempimenti in materia di privacy e/o antiriciclaggio;
  • Segretario con conoscenza di una o più lingue straniere addetto alla redazione e traduzione di lettere e atti legali;
  • Segretario di concetto con ottima conoscenza degli strumenti informatici e gestionali aziendali unita alla capacità di lettura ed analisi della documentazione giuridica o contabile.

Livello quarto super (4° super)

Per quanto riguarda il 4° livello super, secondo la declaratoria del CCNL “Appartengono al livello 4° super i lavoratori che svolgono mansioni d’ordine ed attività con autonomia esecutiva, che richiedono specifiche conoscenze e particolari capacità tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Segretario unico con cumulo di mansioni esclusivamente d’ordine, con conoscenza dei principali strumenti informatici, addetto alla gestione dei rapporti con la clientela;
  • Segretario addetto in maniera prevalente o esclusiva alle attività di cancelleria e di notifica presso uffici giudiziari;
  • Addetto alla attività telematica dello studio (es.: visure catastali – ispezioni ipotecarie – spedizioni telematiche);
  • Contabile d’ordine;
  • Segretario d’ordine.

Livello quarto (4°)

Per quanto riguarda il quarto livello, invece, vi appartengono “i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni d’ordine con adeguate conoscenze tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Centralinista;
  • Addetto di segreteria con mansioni di redazione di documenti e lettere con contenuti standard sulla base di modelli predisposti, accoglienza clienti e filtro chiamate;
  • Archivista-schedarista;
  • Addetto al disbrigo di ordinarie ed elementari commissioni presso Enti ed Uffici, sia pubblici (Tribunale – Archivio notarile – comune – Agenzia delle Entrate) che privati;
  • Autista;
  • Addetto alla segreteria con i seguenti compiti: fotocopiare atti e documenti – predisporre spedizioni postali – ordinare ed acquistare marche da bollo – archiviare e curare la regolare tenuta delle pratiche in archivio – smistare posta e fax.

Livello quinto (5°)

L’ultimo livello dell’area giuridica CCNL studi professionali è il 5° livello. Appartengono al livello 5°i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni che comportino il possesso di semplici conoscenze pratiche di carattere standardizzato e comunque ausiliario”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alle pulizie;
  • Fattorino;
  • Usciere.

Studi professionale Consilp: Area tecnica

La classificazione del personale dell'area tecnica riguarda i dipendenti dei seguenti datori di lavoro: Ingegneri, Architetti, Geometri, Periti Industriali, Geologi, Agronomi e Forestali, Periti agrari, agrotecnici, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.

Quadri

Per quanto riguarda la classificazione del personale, la prima categoria è quella dei "Quadri". Secondo la declaratoria del CCNL, appartengono ai Quadrii lavoratori che, iscritti nell’albo dell’Ordine professionale di competenza, svolgono mansioni direttive o di elevata responsabilità, con carattere continuativo, in assoluta autonomia operativa e con poteri di discrezionalità decisionale e responsabilità gestionale anche nella conduzione e nel coordinamento di risorse umane ed economiche, prevalentemente in studi professionali di notevoli dimensioni, in loro sedi decentrate, o in loro comparti di particolare complessità operativa.

Appartengono alla stessa categoria anche i lavoratori che, per competenze personali e conoscenze acquisite, siano in grado di garantire l’attuazione di progetti di rilevante importanza per lo sviluppo e l’attuazione degli obiettivi dello studio professionale".

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Responsabile di cantiere;
  • Responsabile di cantiere architettonico;
  • Responsabile sedi decentrate dello studio professionale;
  • Diagnosta del patrimonio geologico che, attraverso l’uso delle ultime tecnologie, studia la sua composizione morfologica e concorda con altri tecnici le strategie di intervento;
  • Diagnosta del patrimonio culturale che, attraverso l’uso delle ultime tecnologie, studia la composizione morfologica del bene da restaurare e concorda con altri tecnici le strategie di intervento;
  • Responsabili tecnici e commerciali;
  • Responsabili amministrativi e del personale di sedi distaccate, di sezioni specialistiche;
  • Responsabili tecnici con autonomia economica di progetti completi in fase di progettazione e di esecuzione;
  • Responsabili della stesura dei contratti e della liquidazione dei lavori.

Livello primo (1°)

Per quanto riguarda il primo livello del CCNL Studi professionali, relativamente all’area tecnica il contratto collettivo stabilisce che: “Appartengono al livello 1° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio, iscritti nell’albo dell’Ordine professionale di competenza ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, esplicano mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale, con poteri di discrezionalità decisionale, nel proprio ambito di competenza, e con responsabilità di direzione esecutiva su settori o progetti predeterminati dallo studio professionale.

Appartengono allo stesso livello i lavoratori che svolgono attività inerenti alla elaborazione ed alla ottimizzazione dei progetti tecnici e/o economici, alla conservazione del patrimonio culturale e a progetti relativi ad ampliamenti e/o potenziamenti di impianti e/o strutture controllandone lo sviluppo ed i risultati”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Referente di progetto (edilizio, architettonico, geologico);
  • Coordinatore capo commessa;
  • Tecnico della conservazione e manutenzione degli edifici storici che studia i dati relativi ai materiali costitutivi, alle tecniche di esecuzione e allo stato di conservazione degli edifici storici;
  • Referente di progetto e di realizzazione in qualunque ambito specialistico (geologico, strutturale, architettonico, impiantistico, sicurezza, acustica, risparmio energetico, impatto ambientale, e quant’altro).

Livello secondo (2°)

La declaratoria del CCNL per quanto riguarda i lavoratori del CCNL Studi professionali, stabilisce che “Appartengono al livello 2° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio, iscritti nell’albo dell’Ordine professionale di competenza ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, svolgono mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale ed autonomia di iniziativa nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare dello studio professionale, con funzioni di coordinamento e controllo sull’attività di altri lavoratori.

Appartengono allo stesso livello i lavoratori che operano nell’ambito amministrativo, assicurando la corretta gestione amministrativa e contabile (raccolta ed analisi di dati per la redazione ed il controllo dei corrispondenti documenti)”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Progettista;
  • Progettista disegnatore anche su CAD;
  • Capo verificatore impianti, installazioni e manufatti;
  • Responsabile della prevenzione;
  • Responsabile della contrattualistica;
  • Responsabile hardware e software;
  • Collaudatore – Certificatore;
  • Preparatore e docente dei corsi di formazione del personale aziendale e dei clienti anche in materia di sicurezza del lavoro;
  • Esperto di servizi educativi delle istituzioni culturali e del territorio, con incarico di organizzare corsi di aggiornamento e seminari sull’arte e tenere contatti con le istituzioni per la valorizzazione dei beni culturali;
  • Capo laboratorio settore geologico;
  • Capo missione geologica;
  • Rilevatore settore geologico;
  • Responsabile di cantiere di indagini e prospezioni geologiche;
  • Analista di materiali geologici;
  • Rilevatore topografico anche con metodologie GIS (Geographic Information System);
  • Analista CED;
  • Analista costi aziendali;
  • Responsabile della gestione degli adempimenti per la certificazione della qualità e della documentazione di supporto;
  • Capo ufficio tecnico o amministrativo;
  • Responsabile economato;
  • Tecnico responsabile sistemi di prevenzione e sicurezza sul lavoro;
  • Responsabile software ed hardware.

Livello terzo super (3° super)

Secondo quanto stabilito dal contratto collettivo nazionale “Appartengono al livello 3° super i lavoratori che, in possesso di specifiche conoscenze teoriche e pratiche ed in condizioni di autonomia operativa nell’ambito delle proprie mansioni, sulla base di istruzioni ricevute ed applicando procedure operativamente complesse relative al sistema contabile/amministrativo adottato nell’ambito dello specifico campo di competenza, svolgono mansioni di concetto e attività polivalenti di natura tecnica/amministrativa nell’ambito di procedure e processi di lavoro definiti, anche utilizzando nell’attività di competenza i sistemi informatici allo scopo predisposti ed operanti secondo le procedure stabilite dal titolare dello studio professionale.

Appartengono allo stesso livello i lavoratori con funzioni di controllo esecutivo sull’attività di altri lavoratori operativamente impegnati nell’utilizzo di strumenti e di sistemi informatici”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto all’elaborazione di computi tecnico-estimativi, capitolati e contratti d’appalto;
  • Assistente alla progettazione e di cantiere in tutti gli ambiti specialistici;
  • Tecnico di laboratorio;
  • Tecnico prospettore, esperto nell’utilizzo di strumentazioni geologiche;
  • Addetto all’organizzazione della movimentazione ed alla catalogazione delle opere d’arte.

Livello terzo (3°)

Passando al livello terzo, il CCNL stabilisce che: “Appartengono al livello 3° i lavoratori che, nell’ambito di direttive ed istruzioni ricevute dal titolare dello studio professionale, svolgono attività che comportano l’utilizzo di strumenti e di particolari sistemi informatici per i quali è richiesto il possesso di specifiche conoscenze ed esperienze tecnico/amministrative professionali comunque acquisite o mansioni di concetto operativamente autonome, ivi compresi il coordinamento esecutivo dell’attività di altri lavoratori e la gestione dei rapporti con la clientela”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Disegnatore, anche su CAD, non progettista con mansioni di rilevamento e/o sviluppo dl particolari esecutivi;
  • Programmatore e/o sistemista meccanografico ed informatico;
  • Assistente verificatore di impianti, installazioni e manufatti;
  • Assistente collaudatore;
  • Assistente di cantiere;
  • Gestore rete dati e CED;
  • Contabile di concetto;
  • Segretario di concetto;
  • Segretario di concetto, con mansioni di traduzione in/da lingue straniere testi tecnici e corrispondenza;
  • Segretario unico con cumulo di mansioni di concetto e d’ordine eventualmente addetto ai rapporti con la clientela o alla amministrazione del personale in forma autonoma e completa;
  • Assistente docente di corsi di formazione del personale aziendale e dei clienti, anche in materia di sicurezza sul lavoro.

Livello quarto super (4° super)

Al quarto livello super “Appartengono al livello 4° super i lavoratori che svolgono mansioni d’ordine ed attività con autonomia esecutiva, che richiedono specifiche conoscenze e particolari capacità tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Segretario unico con cumulo di mansioni esclusivamente d’ordine, con buona conoscenza dei principali strumenti informatici e con incarico di curare i rapporti con la clientela;
  • Addetto alla attività telematica dello studio (es.: visure catastali – ispezioni ipotecarie – spedizioni telematiche);
  • Contabile d’ordine con cumulo di mansioni;
  • Addetto al controllo della qualità.

Livello quarto (4°)

Il CCNL Studi professionali Consilp, per quanto riguarda il livello quarto dell’Area Tecnica stabilisce che “Appartengono al livello 4° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni d’ordine con adeguate conoscenze tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Operatore informatico;
  • Centralinista;
  • Segretario d’ordine;
  • Contabile d’ordine;
  • Perforatore e/o verificatore di schede;
  • Disegnatore, anche su CAD, non progettista, con mansioni di aiuto, rilevamento e/o disegno di particolari esecutivi;
  • Archivista-schedarista;
  • Addetto alla compilazione di scritture elementari e/o semplificate di registri e repertori obbligatori;
  • Autista;
  • Addetto al disbrigo di ordinarie ed elementari commissioni presso Enti e Uffici sia pubblici che privati.

Livello quinto (5°)

Ultimo livello dell’Area Tecnica è il livello 5°, il CCNL stabilisce che “Appartengono al livello 5° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni che comportino il possesso di semplici conoscenze pratiche di carattere standardizzato e comunque ausiliario”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alle pulizie;
  • Fattorino;
  • Usciere;
  • Custode;
  • Porta stadia;
  • Addetto alle fotocopie.

Studi professionale Consilp: area medico-sanitaria ed odontoiatrica

La classificazione del personale dell'area medico-sanitaria ed odontoiatrica riguarda i dipendenti dei seguenti datori di lavoro: Medici, Medici Specialisti, Medici Dentisti, Odontoiatri, Medici Veterinari e Psicologici, Operatori Sanitari, abilitati all'esercizio autonomo della professione di cui alla specifica Decretazione Ministeriale, ad esclusione dei Laboratori Odontotecnici, altre professioni di valore equivalente ed omogenee all'area professionale non espressamente comprese nella predetta elencazione.

Quadri

Per quanto riguarda la categoria Quadri dell’Area medico-sanitaria ed odontoiatrica del CCNL Studi professionali Consilp, il contratto collettivo stabilisce che: “alla categoria "Quadri" i lavoratori che, iscritti nell’albo dell’Ordine professionale di competenza, svolgono mansioni direttive o di elevata responsabilità, con carattere continuativo, in assoluta autonomia operativa e con poteri di discrezionalità decisionale e responsabilità gestionale anche nella conduzione e nel coordinamento di risorse umane ed economiche, prevalentemente in studi professionali di notevoli dimensioni, in loro sedi decentrate, o in loro comparti di particolare complessità operativa.

Appartengono alla stessa categoria anche i lavoratori che, per competenze personali e conoscenze acquisite, siano in grado di garantire l’attuazione di progetti di rilevante importanza per lo sviluppo e l’attuazione degli obiettivi dello studio professionale.”

A titolo esemplificativo a questa categoria, suddivisa in quattro fasce, appartengono:

  • Quadri fascia A: Direttore sanitario nelle strutture polispecialistiche.
  • Quadri fascia B: Direttore laboratorio analisi collegato allo studio professionale – Direttore sanitario di struttura monospecialistica; Direttore tecnico di branca sanitaria – Direttore amministrativo (Affari generali – Organizzazione interna – Organizzazione sviluppo e marketing) – Responsabile di un settore specifico dello studio professionale; Professionista in possesso di specializzazione deputato alla gestione in autonomia di un determinato comparto dello studio professionale o di un settore parallelo e sussidiario all’attività espletata dal titolare dello studio; Responsabile sedi decentrate dello studio professionale.
  • Quadri fascia C: Pneumologo – Angiologo – Neurologo – Urologo – Cardiologo – Oculista – Ortopedico – Gastroenterologo – Dietologo – Otoiatra – Allergologo – Radiologo – Biologo specialista – Ematologo – Ginecologo – Dermatologo – Endocrinologo – Geriatra – Infettologo – Medico dello sport – Medico del lavoro – Medico fisico e riabilitatore – Medico internista – Medico legale e delle assicurazioni – Medico nucleare – Microbiologo e Virologo – Nefrologo – Oncologo – Patologo clinico – Pediatra – Psichiatra – Reumatologo – Radioterapista – Endoscopista – Anatomo Patologo – Odontoiatra – Medico dentista – Genetica medica – Chiropratico – Psicologo.
  • Quadri fascia D: Laureati privi di specializzazione che hanno completato il percorso formativo con l’ordinamento universitario ante riforma.

Livello primo (1°)

Secondo quanto stabilito dal CCNL Studi professionali Consilp, area medico-sanitaria ed odontoiatrica, “Appartengono al livello 1° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea nello specifico settore di competenza dello studio, iscritti nell’albo dell’Ordine professionale di competenza ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, esplicano mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale, con poteri di discrezionalità decisionale, nel proprio ambito di competenza, e con responsabilità di direzione esecutiva su settori o progetti predeterminati dallo studio professionale”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Coordinatore team di laboratorio;
  • Esperto di sviluppo organizzativo;
  • Responsabile e coordinatore team di segreteria – Analista C.E.D. (Centro elaborazione dati);
  • Professionista in possesso di specializzazione deputato alla gestione in autonomia esecutiva di un determinato comparto dello studio professionale o di un settore parallelo e sussidiario all’attività espletata dal titolare dello studio;
  • Responsabile servizio amministrativo;
  • Esperto di sviluppo organizzativo.

Livello secondo (2°)

Per il secondo livello dell’area medico sanitaria CCNL Studi professionali, il CCNL detta quanto segue “Appartengono al livello 2° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, svolgono mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale ed autonomia di iniziativa nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare dello studio professionale, con funzioni di coordinamento e controllo sull’attività di altri lavoratori.

Appartengono allo stesso livello gli operatori tecnici-sanitari ed i lavoratori che operano nell’ambito amministrativo, assicurando la corretta gestione amministrativa e contabile (raccolta ed analisi di dati per la redazione ed il controllo dei corrispondenti documenti)”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questo livello:

  • Segretario di direzione con mansioni di concetto;
  • Programmatore informatico;

Appartiene a questo livello anche la figura dell’Operatore tecnico-sanitario con diploma universitario e/o profilo professionale di cui alla decretazione ministeriale e/o con riconoscimento regionale derivante dalle disposizioni emanate in forza dell’accordo Conferenza Stato-Regioni del 16 febbraio 2004 e del 10 febbraio 2011 sulla applicazione dell’articolo 4, comma 2, della legge n. 42/1999 e rientranti nelle seguenti classi di lauree:

  • Classe delle lauree in professioni sanitarie infermieristiche e professione sanitaria ostetrica: Ostetrica infermiere, Infermiere generale, Infermiere generale pediatrico, Infermiere pediatrico – Ostetrica/o sanitario.
  • Classe delle lauree in professioni sanitarie della riabilitazione: Educatore professionale, Fisioterapista, Logopedista, Podologo, Ortottista assistente di oftalmologia, Tecnico della riabilitazione psichiatrica, Terapista della Neuro e Psicomotricità della età evolutiva, Terapista occupazionale.
  • Classi delle lauree in professioni sanitarie-tecniche: Igienista dentale, Dietista, Tecnico diagnostico per laboratorio biomedico, Tecnico audioprotesista, Tecnico audiometrista, Tecnico dell’educazione e della riabilitazione psichiatrica e sociale, Tecnico dl fisiopatologia circolatoria e perfusione cardiovascolare, Tecnico di neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Tecnico di neuro-fisiopatologia, Tecnico ortopedico, Tecnico sanitario di laboratorio biomedico, Tecnico sanitario di radiologia medica, Tecnico sanitario di radiologia medica per immagini e radioterapista, Tecnico sanitario dietista.
  • Classi delle lauree in professioni sanitarie della prevenzione: Assistente sanitario, Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.

Livello terzo super (3° super)

Il CCNL Studi professionali Consilp per l’area medico sanitaria ed odontoiatrica prosegue specificando che in relazione al terzo livello super “Appartengono al livello 3° super i lavoratori che, in possesso di specifiche conoscenze teoriche e pratiche ed in condizioni di autonomia operativa nell’ambito delle proprie mansioni, sulla base di istruzioni ricevute ed applicando procedure operativamente complesse relative al sistema contabile/amministrativo adottato nell’ambito dello specifico campo di competenza, svolgono mansioni di concetto o attività polivalenti di natura tecnica/amministrativa nell’ambito di procedure e processi di lavoro definiti, anche utilizzando nell’attività di competenza i sistemi informatici allo scopo predisposti ed operanti secondo le procedure stabilite dal titolare dello studio professionale.

Appartengono allo stesso livello i lavoratori con funzioni di controllo esecutivo sull’attività di altri lavoratori operativamente impegnati nell’utilizzo di strumenti e di sistemi informatici”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Assistente di studio medico di famiglia, con funzioni di coordinamento dell’attività di altri lavoratori e con esperienza lavorativa almeno triennale nello svolgimento delle mansioni indicate nel profilo professionale relativo al livello 4° super;
  • Tecnico veterinario con esperienza lavorativa almeno triennale;
  • Puericultrice;
  • Coadiutore amministrativo esperto;
  • Addetto al marketing ed ai rapporti con fornitori ed enti;
  • Operatore professionale sanitario;
  • Tecnico ortopedico, odontotecnico, ottico;
  • Massaggiatore, educatore professionale;
  • Personale dell’assistenza sociale;
  • Capo Ufficio tecnico o amministrativo.

Livello terzo (3°)

Secondo il CCNL “Appartengono al livello 3° i lavoratori che, nell’ambito di direttive ed istruzioni ricevute dal titolare dello studio professionale, svolgono attività che comportano l’utilizzo di strumenti e di particolari sistemi informatici per i quali è richiesto il possesso di specifiche conoscenze ed esperienze tecnico/amministrative professionali comunque acquisite o mansioni di concetto operativamente autonome, ivi compresi il coordinamento esecutivo dell’attività di altri lavoratori e la gestione dei rapporti con la clientela”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Assistente di studio medico di famiglia con esperienza lavorativa di almeno diciotto mesi nello svolgimento delle mansioni indicate nel profilo professionale relativo al livello 4° super;
  • Tecnico veterinario con esperienza lavorativa di almeno diciotto mesi;
  • Assistente di studio odontoiatrico (ASO);
  • Segretario unico che svolga, in piena autonomia e sulla scorta di particolari esperienze, mansioni promiscue di concetto e d’ordine;
  • Contabile di concetto;
  • Segretario di concetto;
  • Segretario unico eventualmente addetto ai rapporti con la clientela o alla amministrazione del personale in forma autonoma e completa.

Livello quarto super (4° super)

Secondo il CCNL Studi Professionali Consilp “appartengono al livello 4° super i lavoratori che svolgono mansioni d’ordine ed attività con autonomia esecutiva, che richiedono specifiche conoscenze e particolari capacità tecniche e pratiche acquisite per alcune figure professionali anche tramite specifici percorsi formativi”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Assistente di studio medico di famiglia che in base a percorsi formativi specifici svolge abilmente le seguenti mansioni: ricezione ed accoglienza dei pazienti – gestione e trattamento dei dati amministrativo-contabili, rapporto con i fornitori, approvvigionamento controllo e manutenzione attrezzature e materiali da consumo – pulizia e sanificazione degli ambienti di lavoro – gestione, trattamento ed elaborazione dei dati clinici anche con tecnologia informatica – gestione agende, appuntamenti e sala di attesa – prenotazione visite ed esami, creazione liste e gestione richiami dei pazienti – assistenza al medico nella emissione e invio di ricette e nella predisposizione ed invio di certificati e dati ai soggetti interessati – assistenza alle attività valutative, educative e cliniche del medico, anche con somministrazione di scale di valutazione, rilievo di parametri biologici ed esecuzione sotto supervisione di esami strumentali non invasivi;
  • Assistente di studio odontoiatrico (ASO);
  • Infermiere generico;
  • Tecnico veterinario;
  • Segretario con cumulo di mansioni esclusivamente d’ordine che cura i contatti informativi con la clientela.

Livello quarto (4°)

Per quanto riguarda il quarto livello, la declaratoria del CCNL stabilisce che: “Appartengono al livello 4° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni d’ordine con adeguate conoscenze tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alla accettazione clienti, registrazione dati, consegna referti clinici;
  • Collaboratore di studio che svolge attività di supporto materiale all’esecuzione della prestazione propria del professionista;
  • Assistente di studio odontoiatrico (ASO);
  • Centralinista;
  • Segretario d’ordine;
  • Contabile d’ordine;
  • Archivista-schedarista;
  • Addetto alla compilazione di scritture elementari e/o semplificate di registri e repertori obbligatori;
  • Addetto al disbrigo di ordinarie ed elementari commissioni presso Enti e Uffici sia pubblici che privati;
  • Tosatore;
  • Autista;
  • Personale ausiliario addetto alla gestione dei rifiuti speciali e magazzinaggio.

Livello quinto (5°)

L’ultimo livello della classificazione del personale per l’area medico sanitaria ed odontoiatrica del CCNL Studi professionali Consilp è il quinto livello. Il CCNL stabilisce che “Appartengono al livello 5° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni che comportino il possesso di semplici conoscenze pratiche di carattere standardizzato e comunque ausiliario”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alle pulizie;
  • Fattorino;
  • Usciere.

Studi professionale Consilp: altre attività professionali intellettuali

La classificazione del personale delle "Altre attività professionali intellettuali" riguarda tutte quelle attività non rientranti nelle prime quattro aree, con o senza Albo professionale.

Quadri

Il primo livello di classificazione del personale per chi applica il CCNL Studi professionali Consilp e appartiene al settore delle “Altre attività professionali intellettuali” è il livello “Quadri”.

Secondo il CCNL “Ai sensi e per gli effetti di cui alla legge 13 maggio 1985, n. 190, appartengono alla categoria "Quadri" i lavoratori che svolgono mansioni direttive o di elevata responsabilità, con carattere continuativo, in assoluta autonomia operativa e con poteri di discrezionalità decisionale e responsabilità gestionale anche nella conduzione e nel coordinamento di risorse umane ed economiche, prevalentemente in studi professionali di notevoli dimensioni, in loro sedi decentrate, o in loro comparti di particolare complessità operativa.

Appartengono alla stessa categoria anche i lavoratori che, per competenze personali e conoscenze acquisite, siano in grado di garantire l’attuazione di progetti di rilevante importanza per lo sviluppo e l’attuazione degli obiettivi dello studio professionale”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Responsabile CED (Centro elaborazione dati);
  • Responsabile sedi decentrate dello studio professionale;
  • Responsabile di un settore specifico dello studio professionale;
  • Professionista in possesso di specializzazione deputato alla gestione in autonomia di un determinato comparto dello studio professionale o di un settore parallelo e sussidiario all’attività espletata dal titolare dello studio;
  • Manager di area;
  • Coordinatore operatività e processi nell’ambito della tutela del credito.

Livello primo (1°)

Per quanto riguarda il primo livello “Appartengono al livello 1° i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, esplicano mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale, con poteri di discrezionalità decisionale, nel proprio ambito di competenza, e con responsabilità di direzione esecutiva su settori o progetti predeterminati dallo studio professionale”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Responsabile servizio amministrativo e contabile;
  • Esperto di sviluppo organizzativo;
  • Responsabile e coordinatore team di segreteria;
  • Responsabile di prodotto nel settore della tutela del credito;
  • Responsabile di area, di settore, di filiale nel settore della tutela del credito;
  • Coordinatore di business analysis nel settore della tutela del credito;
  • Responsabile di linea, coordinatore di area produttiva di "phone collection" e di "home collection";
  • Coordinatore d’area gestione incassi.

Livello secondo (2°)

Sono invece classificati al secondo livello, secondo la declaratoria del CCLN “i lavoratori che, muniti di diploma di laurea o di diploma di scuola media superiore nello specifico settore di competenza dello studio ed in possesso di approfondite conoscenze tecniche e pratiche, svolgono mansioni di concetto caratterizzate da alto contenuto professionale ed autonomia di iniziativa nell’ambito delle direttive ricevute dal titolare dello studio professionale, con funzioni di coordinamento e controllo sull’attività di altri lavoratori.

Appartengono allo stesso livello i lavoratori che operano nell’ambito amministrativo, assicurando la corretta gestione amministrativa e contabile (raccolta ed analisi di dati per la redazione ed il controllo dei corrispondenti documenti)”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Analista CED (Centro elaborazione dati);
  • Responsabile della pianificazione e gestione dell’agenda e delle trasferte;
  • Programmatore informatico;
  • Responsabile dei rapporti con sedi distaccate ed Autorità estere, con buona conoscenza di una o più lingue straniere;
  • Operatore professionale sanitario;
  • Personale infermieristico;
  • Coordinatore di settore di "phone collection" e di "home collection";
  • Coordinatore gestione incassi;
  • Supervisore business analisys nell’ambito della tutela del credito.

Livello terzo super (3° super)

Passando al livello terzo super “Appartengono al livello 3° super i lavoratori che, in possesso di specifiche conoscenze teoriche e pratiche ed in condizioni di autonomia operativa nell’ambito delle proprie mansioni, sulla base di istruzioni ricevute ed applicando procedure operativamente complesse relative al sistema contabile/amministrativo adottato nell’ambito dello specifico campo di competenza, svolgono mansioni di concetto o attività polivalenti di natura tecnica/amministrativa nell’ambito di procedure e processi di lavoro definiti, anche utilizzando nell’attività di competenza i sistemi informatici allo scopo predisposti ed operanti secondo le procedure stabilite dal titolare dello studio professionale.

Appartengono allo stesso livello i lavoratori con funzioni di controllo esecutivo sull’attività di altri lavoratori operativamente impegnati nell’utilizzo di strumenti e di sistemi informatici”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto a pratiche ed adempimenti burocratici;
  • Contabile/impiegato amministrativo;
  • Responsabile della gestione degli adempimenti per la certificazione della qualità e della documentazione di supporto;
  • Coadiutore amministrativo esperto;
  • Addetto al marketing ed ai rapporti con fornitori ed Enti;
  • Docente di corsi di formazione del personale aziendale e dei clienti, anche in materia di sicurezza sul lavoro;
  • Responsabile gestione mandati;
  • Supervisore di controllo processi in "phone" o in "home collection";
  • Supervisore gestione incassi;
  • Addetto business analisys nell’ambito della tutela del credito.

Livello terzo (3°)

Sono invece classificati al terzo livello secondo quanto stabilito dal CCNL Studi professionali Consilp per le altre attività intellettuali professionali “i lavoratori che, nell’ambito di direttive ed istruzioni ricevute dal titolare dello studio professionale, svolgono attività che comportano l’utilizzo di strumenti e di particolari sistemi informatici per i quali è richiesto il possesso di specifiche conoscenze ed esperienze tecnico/amministrative professionali comunque acquisite o mansioni di concetto operativamente autonome, ivi compresi il coordinamento esecutivo dell’attività di altri lavoratori e la gestione dei rapporti con la clientela”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Contabile di concetto;
  • Segretario di concetto, eventualmente addetto ai rapporti con la clientela o alla amministrazione del personale interno in forma autonoma e completa;
  • Collaboratore indagini e ricerche documenti presso pubblici Uffici;
  • Segretario addetto alla predisposizione e controllo di parcelle e pagamenti;
  • Addetto alla tenuta e controllo pratiche ed agli adempimenti in materia di privacy e/o antiriciclaggio;
  • Segretario con conoscenza di una o più lingue straniere addetto alla redazione e traduzione di lettere e documenti;
  • Segretario di concetto con ottima conoscenza degli strumenti informatici e gestionali aziendali e/o di studio professionale unita alla capacità di lettura ed analisi della documentazione giuridica o contabile;
  • Assistente docente di corsi di formazione del personale aziendale e dei clienti, anche in materia di sicurezza sul lavoro;
  • Addetto gestione prodotto nel settore della tutela del credito;
  • Addetto gestione incassi;
  • Supervisore in "phone" ed "home collection".

Livello quarto super (4° super)

Per quanto riguarda i dipendenti assunti al quarto livello super “Appartengono al livello 4° super i lavoratori che svolgono mansioni d’ordine ed attività con autonomia esecutiva, che richiedono specifiche conoscenze e particolari capacità tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Segretario con cumulo di mansioni esclusivamente d’ordine, con conoscenza dei principali strumenti informatici, anche con incarico di curare i rapporti con la clientela;
  • Contabile d’ordine;
  • Segretario d’ordine;
  • Addetto al controllo della qualità;
  • Addetto gestione mandati nel settore della tutela del credito;
  • Addetto inbound nel settore della tutela del credito;
  • Operatore di back office nel settore della tutela del credito;
  • Operatore gestione incassi.

Livello quarto (4°)

Sono inquadrati al livello quarto secondo quanto stabilito dal CCNL Studi professionali “i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni d’ordine con adeguate conoscenze tecniche e pratiche comunque acquisite”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto di segreteria con mansioni di redazione di documenti e lettere, accoglienza clienti e filtro chiamate;
  • Operatore informatico;
  • Centralinista;
  • Segretario d’ordine;
  • Contabile d’ordine;
  • Operatore inbound per la tutela del credito;
  • Assistente gestione mandati;
  • Archivista-schedarista;
  • Addetto alla accettazione clienti, registrazione dati, consegna documenti; Autista;
  • Addetto al disbrigo di ordinarie ed elementari commissioni presso Enti e Uffici sia pubblici che privati.

Livello quinto (5°)

L’ultimo livello per la classificazione del personale degli studi professionali settore “altre attività professionali intellettuali”, stabilisce che “Appartengono al livello 5° i lavoratori che svolgono esclusivamente mansioni che comportino il possesso di semplici conoscenze pratiche di carattere standardizzato e comunque ausiliario”.

A titolo esemplificativo, appartengono a questa categoria:

  • Addetto alle pulizie;
  • Fattorino;
  • Usciere;