29 Settembre 2021
23:19

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria): stipendio anno per anno

Le tabelle retributive del CCNL Alimentari industria stabiliscono, per ogni livello di inquadramento, lo stipendio minimo, l’indennità di contingenza, l’EDR e gli altri elementi della retribuzione fissa e continuativa posta a base di calcolo dello stipendio dei lavoratori del settore alimentaristi industria. Vediamo tutte le tabelle retributive anno dopo anno in seguito al rinnovo del contratto collettivo per i lavoratori dipendenti delle aziende esercenti l’industria alimentare.
A cura di Antonio Barbato

Le tabelle retributive del CCNL Alimentari (Industria) indicano le voci retributive, a livello di stipendio, contingenza, EDR ed altri elementi che sono compresi nello stipendio mensile che spetta ai dipendenti delle aziende che applicano il contratto collettivo alimentari industria (che non è da confondere con il contratto alimentari piccola industria).

Nello specifico, la retribuzione mensile stabilita secondo il contratto collettivo Alimentari (Industria), spetta ai dipendenti secondo tabelle retributive che sono parametrate secondo il livello di inquadramento contrattuale.

Il CCNL Alimentari (Industria) è sottoscritto “per i lavoratori dipendenti dalle aziende esercenti le industrie: delle Acque Minerali e Bibite in Acqua Minerale – Alimentari Varie – degli Alimenti Zootecnici – delle Bevande Analcoliche – della Birra e Malto – delle Carni – delle Conserve Ittiche – delle Conserve Vegetali – Distillazione di Alcoli e di Acquaviti – Dolciaria – degli Involucri Naturali per Salumi – Lattiero-Casearia – degli Oli, grassi, margarina, farine da semi oleosi e sanse disoleate – della Macellazione e Lavorazione Specie Avicole – Molitoria – della Pastificazione – Risiera – Vini, Vini Speciali, Liquori, Acquaviti, Sciroppi e Aceti – dello Zucchero”.

Il calcolo dello stipendio in busta paga, quindi, dipende dalle voci retributive fisse e continuative stabilite dalle tabelle retributive e dai rinnovi del contratto degli alimentari industria.

Ai lavoratori in aggiunta possono spettare altre voci retributive fisse e continuative poste a base di calcolo dello stipendio mensile, quali ad esempio gli scatti di anzianità e gli eventuali superminimi assorbibili o non assorbibili. In questi casi, trattasi di retribuzioni aggiuntive rispetto allo stipendio mensile stabilito dalla tabelle retributive.

Vediamo le tabelle retributive del CCNL Alimentari (Industria)considerando il rinnovo delle tabelle retributive degli alimentaristi industria intervenuto nel corso degli ultimi anni.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da settembre 2021

Le tabelle retributive del contratto Alimentari (alimentaristi Industria) per l'anno 2021, per l’anno 2020 e per l'anno 2019, sono quelle in vigore da settembre 2021, come previsto dal rinnovo del CCNL del 31 luglio 2020, e cioè:

  • stipendio di 3.063,07 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.407,02 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro indennità di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.642,06 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 2.093,03 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.267,62 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.726,78 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.053,63 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.517,47 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.893,17 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.360,52 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.786,15 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.255,83 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.679,18 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.151,20 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.572,19 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 1.046,55 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.267,62 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.726,78 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.893,17 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.360,52 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da dicembre 2019 ad agosto 2021

Dal 1° dicembre 2019 al 31 agosto 2021, per il settore Alimentari (alimentaristi Industria) erano in vigore le seguenti tabelle retributive:

  • stipendio di 3.028,06 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.372,01 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.611,62 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 2.062,59 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.242,51 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.701,67 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.031,56 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.495,40 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.873,38 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.340,73 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.767,89 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.237,57 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.662,44 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.134,46 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.556,97 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 1.031,33 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.242,51 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.701,67 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.873,37 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.340,72 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da settembre 2019 a novembre 2019

Dal 1° settembre 2019 al 30 novembre 2019, le tabelle retributive in vigore secondo il CCNL Alimentari (Industria) erano le seguenti:

  • stipendio di 2.992,08 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.336,03 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.580,34 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 2.031,31 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.216,70 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.675,86 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.008,88 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.472,72 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.853,04 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.320,39 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.749,12 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.218,80 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.645,23 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.117,25 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.541,33 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 1.015,69 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.216,70 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.675,86 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.853,04 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.320,39 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da ottobre 2018 ad agosto 2019

Le tabelle retributive del settore Alimentari (Industria) in vigore dal 1° ottobre 2018 e fino al 31 agosto 2019 erano le seguenti:

  • stipendio di 2.950,11 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.294,06 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.543,85 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.994,82 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.186,59 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.645,75 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.982,42 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.446,26 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.829,31 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.296,66 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.727,22 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.196,90 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.625,15 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.097,17 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.523,08 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 997,44 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.186,59 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.645,75 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.829,31 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.296,66 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da ottobre 2017 a settembre 2018

Le tabelle retributive del CCNL Alimentari (Industria) per la fine dell’anno 2017 e buona parte dell’anno 2018 e cioè in vigore dal 1° ottobre 2017 al 30 settembre 2028, erano le seguenti:

  • stipendio di 2.908,14 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.252,09 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.507,35 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.958,32 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.156,48 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.615,64 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.955,96 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.419,80 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.805,59 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.272,94 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.705,33 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.175,01 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.605,08 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.077,10 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.504,84 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 979,20 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.156,48 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.615,64 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.805,59 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.272,94 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da ottobre 2016 a settembre 2017

Per il periodo compreso tra il 1° ottobre 2016 e il 30 settembre 2017, le tabelle retributive in vigore erano le seguenti:

  • stipendio di 2.874,56 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.218,51 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.478,15 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.929,12 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.132,39 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.591,55 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.934,79 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.398,63 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.786,61 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.253,96 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.687,81 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.157,49 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.589,02 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.061,04 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.490,24 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 964,60 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.132,39 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.591,55 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.786,61 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.253,96 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da gennaio 2016 a settembre 2016

Dal 1° gennaio 2016 al 30 settembre 2016, per il settore Alimentari (Industria) erano in vigore le seguenti tabelle retributive:

  • stipendio di 2.849,38 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.193,33 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.456,26 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.907,23 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.114,33 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.573,49 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.918,92 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.382,76 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.772,38 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.239,73 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.674,67 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.144,35 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.576,98 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.049,00 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.479,29 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 953,65 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.114,33 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.573,49 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.772,38 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.239,73 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da ottobre 2015 a dicembre 2015

Le tabelle retributive del settore Alimentari (Industria) in vigore dal 1° ottobre 2015 e fino al 31 dicembre 2015 erano le seguenti:

  • stipendio di 2.815,80 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.159,75 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.427,06 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.878,03 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.090,24 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.549,40 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.897,75 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.361,59 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.753,40 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.220,75 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.657,15 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.126,83 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.560,92 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.032,94 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.464,69 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 939,05 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.090,24 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.549,40 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.753,40 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.220,75 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da maggio 2014 a settembre 2015

Dal 1° maggio 2014 al 30 settembre 2015, per il settore Alimentari (Industria) erano in vigore le seguenti tabelle retributive:

  • stipendio di 2.805,73 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.149,68 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.418,30 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.869,27 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.083,01 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.542,17 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.891,40 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.355,24 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.747,71 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.215,06 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.651,90 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.121,58 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.556,10 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 1.028,12 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.460,31 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 934,67 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.083,01 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.542,17 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.747,71 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.215,06 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.

Tabelle retributive CCNL Alimentari (Industria) in vigore da aprile 2013 ad aprile 2014

Le tabelle retributive del CCNL Alimentari (Industria) in vigore dal 1° aprile 2013 e fino al 30 aprile 2014 erano le seguenti:

  • stipendio di 2.738,58 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 S di cui 2.082,53 euro di stipendio minimo, 545,72 euro di contingenza 110,33 euro di altri elementi (100 euro ind. di funzione e 10,33 euro EDR);
  • stipendio di 2.359,91 euro per i dipendenti inquadrati al livello 1 di cui 1.810,88 euro di stipendio minimo, 538,70 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.034,84 euro per i dipendenti inquadrati al livello 2 di cui 1.494,00 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.849,07 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 A di cui 1.312,91 euro di stipendio minimo, 525,83 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.709,75 euro per i dipendenti inquadrati al livello 3 di cui 1.177,10 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.616,86 euro per i dipendenti inquadrati al livello 4 di cui 1.086,54 euro di stipendio minimo, 519,99 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.523,98 euro per i dipendenti inquadrati al livello 5 di cui 996,00 euro di stipendio minimo, 517,65 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.431,11 euro per i dipendenti inquadrati al livello 6 di cui 905,47 euro di stipendio minimo, 515,31 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 2.034,84 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 1ª di cui 1.494,00 euro di stipendio minimo, 530,51 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR;
  • stipendio di 1.709,75 euro per i dipendenti inquadrati al livello VV.PP. 2ª di cui 1.177,10 euro di stipendio minimo, 522,32 euro di contingenza 10,33 euro di altri elementi EDR.
Tabelle retributive CCNL Pulizie Multiservizi 2021: stipendio anno per anno
Tabelle retributive CCNL Pulizie Multiservizi 2021: stipendio anno per anno
Tabelle retributive Metalmeccanici industria 2021-2024: stipendio anno per anno
Tabelle retributive Metalmeccanici industria 2021-2024: stipendio anno per anno
Ferie nel CCNL Pulizia Multiservizi: quanti giorni all'anno e chi decide
Ferie nel CCNL Pulizia Multiservizi: quanti giorni all'anno e chi decide
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni