Tabelle retributive CCNL Credito

Le tabelle retributive del CCNL Credito ABI sono aumentate dal 1 gennaio 2021 per effetto del rinnovo del CCNL per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali dipendenti dalle imprese creditizie, finanziarie e strumentali. L'aumento mensile è scattato già nel 2020 e scatterà nuovamente dal mese di dicembre 2022.

L'accordo di rinnovo del contratto collettivo nazionale oltre a prevede adeguamenti dei minimi retributivi, prevede anche altre variazioni tra cui la disposizione che prevede di unificare la 1a e la 2a Area professionale previste dal CCNL del 31/3/2015 in un solo livello retributivo.

Vediamo quali saranno le retribuzioni e tabelle retributive nel CCNL credito e come cambieranno, a seguito dell’aumento, le tabelle retributive del contratto dei bancari nei prossimi anni.

CCNL credito: campo di applicazione

Il CCNL per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali dipendenti dalle imprese creditizie, finanziarie e strumentali, cioè il CCNL Credito, si applica ai dipendenti delle imprese creditizie, finanziarie ed ai dipendenti delle imprese controllate che svolgono attività creditizia, finanziaria, ai sensi dell’art. 1 del D. Lgs. n. 385/93, o strumentale, ai sensi degli artt. 10 e 59 del medesimo decreto.

Aumenti stipendio CCNL credito dal 1° gennaio 2021 al 1° dicembre 2022

Il rinnovo del CCNL credito prevede un aumento retributivo mensile per i dipendenti del comparto previsto all’art. 35 dell’accordo di rinnovo.

L’aumento mensile partito con la busta paga di gennaio 2020 (riportiamo i valori), prosegue con gli aumenti stipendiali dalla busta paga da gennaio 2021 in poi. Un ulteriore aumento scatta a dicembre 2022.

Vediamo anno per anno a quanto è aumentato e quanto scatterà ancora l’aumento per i quadri direttivi e per il personale delle aree professionali dipendenti dalle imprese creditizie, finanziarie e strumentali.

CCNL credito: aumento mensile scattato dal 1° gennaio 2020

  • QD 4° Livello: è previsto un aumento mensile di 107,49 euro;
  • QD 3° Livello: è previsto un aumento mensile di 93,40 euro;
  • QD 2° Livello: è previsto un aumento mensile di 88,66 euro;
  • QD 1° Livello: è previsto un aumento mensile di 84,50 euro;
  • Terza Area 4° Livello: è previsto un aumento mensile di 80,00 euro;
  • Terza Area 3° Livello: è previsto un aumento mensile di 69,02 euro;
  • Terza Area 2° Livello: è previsto un aumento mensile di 65,20 euro;
  • Terza Area 1° Livello: è previsto un aumento mensile di 61,86 euro;
  • Ex prima e seconda Area: è previsto un aumento mensile di 55,93 euro.

CCNL credito: aumento mensile dal 1° gennaio 2021

  • QD 4° Livello: è previsto un aumento mensile di 94,06 euro;
  • QD 3° Livello: è previsto un aumento mensile di 81,73 euro;
  • QD 2° Livello: è previsto un aumento mensile di 77,58 euro;
  • QD 1° Livello: è previsto un aumento mensile di 73,94 euro;
  • Terza Area 4° Livello: è previsto un aumento mensile di 70,00 euro;
  • Terza Area 3° Livello: è previsto un aumento mensile di 60,39 euro;
  • Terza Area 2° Livello: è previsto un aumento mensile di 57,05 euro;
  • Terza Area 1° Livello: è previsto un aumento mensile di 54,13 euro;
  • Ex prima e seconda Area: è previsto un aumento mensile di 48,94 euro.

CCNL credito: aumento mensile dal 1° dicembre 2022

  • QD 4° Livello: è previsto un aumento mensile di 53,75 euro;
  • QD 3° Livello: è previsto un aumento mensile di 46,70 euro;
  • QD 2° Livello: è previsto un aumento mensile di 44,33 euro;
  • QD 1° Livello: è previsto un aumento mensile di 42,25 euro;
  • Terza Area 4° Livello: è previsto un aumento mensile di 40,00 euro;
  • Terza Area 3° Livello: è previsto un aumento mensile di 34,51 euro;
  • Terza Area 2° Livello: è previsto un aumento mensile di 32,60 euro;
  • Terza Area 1° Livello: è previsto un aumento mensile di 30,93 euro;
  • Ex prima e seconda Area: è previsto un aumento mensile di 27,97 euro.

Tabelle retributive CCNL Credito 2021 e 2022

Agli aumenti retributivi mensili di cui sopra corrispondono aumenti dei minimi retributivi, quindi incrementi delle voci di stipendio dei singoli livelli.

Da gennaio 2021 e fino a dicembre 2022 i minimi retributivi saranno così aumentati. Riportiamo per completezza anche l'aumento scattato da gennaio 2020.

CCNL credito: minimi retributivi dal 1° gennaio 2020

  • Area Quadri Livello 4: nuovo minimo retributivo di 4.427,75 euro;
  • Area Quadri Livello 3: nuovo minimo retributivo di 3.760,58 euro;
  • Area Quadri Livello 2: nuovo minimo retributivo di 3.361,47 euro;
  • Area Quadri Livello 1: nuovo minimo retributivo di 3.167,54 euro;
  • Area 3 Livello 4: nuovo minimo retributivo di 2.796,90 euro;
  • Area 3 Livello 3: nuovo minimo retributivo di 2.589,30 euro;
  • Area 3 Livello 2: nuovo minimo retributivo di 2.446,23 euro;
  • Area 3 Livello 1: nuovo minimo retributivo di 2.320,91 euro;
  • Ex 1° e 2° Area: nuovo minimo retributivo di 2.098,40 euro.

CCNL credito: minimi retributivi dal 1° gennaio 2021

  • Area Quadri Livello 4: nuovo minimo retributivo di 4.521,81 euro;
  • Area Quadri Livello 3: nuovo minimo retributivo di 3.842,31 euro;
  • Area Quadri Livello 2: nuovo minimo retributivo di 3.439,05 euro;
  • Area Quadri Livello 1: nuovo minimo retributivo di 3.241,48 euro;
  • Area 3 Livello 4: nuovo minimo retributivo di 2.866,90 euro;
  • Area 3 Livello 3: nuovo minimo retributivo di 2.649,69 euro;
  • Area 3 Livello 2: nuovo minimo retributivo di 2.503,28 euro;
  • Area 3 Livello 1: nuovo minimo retributivo di 2.375,04 euro;
  • Ex 1° e 2° Area: nuovo minimo retributivo di 2.147,34 euro.

CCNL credito: minimi retributivi dal 1° dicembre 2022

  • Area Quadri Livello 4: nuovo minimo retributivo di 4.575,56 euro;
  • Area Quadri Livello 3: nuovo minimo retributivo di 3.889,01 euro;
  • Area Quadri Livello 2: nuovo minimo retributivo di 3.483,38 euro;
  • Area Quadri Livello 1: nuovo minimo retributivo di 3.283,73 euro;
  • Area 3 Livello 4: nuovo minimo retributivo di 2.906,90 euro;
  • Area 3 Livello 3: nuovo minimo retributivo di 2.684,20 euro;
  • Area 3 Livello 2: nuovo minimo retributivo di 2.535,88 euro;
  • Area 3 Livello 1: nuovo minimo retributivo di 2.405,97 euro;
  • Ex 1° e 2° Area: nuovo minimo retributivo di 2.175,31 euro.