20 Agosto 2021
18:09

Tabelle retributive CCNL Pulizie Multiservizi 2021: stipendio anno per anno

Con l’accordo di rinnovo sono state aggiornate le tabelle retributive del contratto CCNL Pulizia (Imprese multiservizi). Riportano lo stipendio mensile o paga base ai lavoratori del settore Pulizia (Imprese multiservizi) spettante in busta paga. Allo stipendio mensile vanno aggiunti gli aumenti periodici o scatti di anzianità e gli altri elementi fissi e continuativi della retribuzione. Vediamo la retribuzione spettante ai dipendenti assunti con il CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) e tutte le tabelle retributive del CCNL Pulizia multiservizi in vigore anno per anno nel 2021 e negli anni precedenti.
A cura di Antonio Barbato

Con l'accordo di rinnovo del CCNL del personale dipendente da aziende del settore imprese di pulizia e servizi integrati/multiservizi del 9 luglio 2021 sono state rinnovate le tabelle retributive del CCNL Pulizie Multiservizi. Ai lavoratori spettano gli aumenti dello stipendio mensile dal 1 luglio 2021. Le retribuzioni saranno aggiornate a luglio di ogni anno.

Le tabelle retributive nel CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) elencano le voci retributive dello stipendio mensile dei dipendenti assunti da aziende che applicano tale contratto collettivo.

La retribuzione mensile prevista nel CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) spetta in base al livello di inquadramento contrattuale del dipendente.

Gli aumenti retributivi contenuti nelle tabelle retributive del contratto pulizie e multiservizi aumentano di:

  • 40 euro lordi (parametro 109) da luglio 2021,
  • 20 euro lordi da luglio 2022,
  • 30 euro lordi da luglio 2023,
  • 20 euro lordi da luglio 2024
  • e di 10 euro lordi da luglio 2025.

Gli aumenti dei minimi contrattuali per il rinnovo del C.C.N.L. sono stati determinati, sulla base degli incrementi dell’indice Istat denominato “IPCA al netto degli energetici”, operando sui livelli retributivi dell’inquadramento medio di settore (2° livello, Parametro 109), riparametrando, quindi, questi valori sui diversi livelli di inquadramento, secondo la scala parametrale prevista dal precedente C.C.N.L. (100 – 220).  L’incremento dei minimi contrattuali del 2° livello è pari a complessivi 120 euro lordi per il periodo di vigenza contrattuale 2021-2024.

I dipendenti delle aziende assunti con contratto collettivo nazionale Pulizie (Imprese multiservizi), per conoscere la retribuzione spettante in busta paga ogni mese, in base al livello di inquadramento, possono consultare le tabelle retributive del CCNL.

Il CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) “disciplina in maniera unitaria per tutto il territorio della Repubblica Italiana i rapporti di lavoro tra le aziende del settore imprese di pulizia e servizi integrati/multiservizi ed il relativo personale dipendente”.

Sempre all’art. 1 del CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) sono elencate a titolo esemplificativo e non esaustivo le attività che rientrano nel campo di applicazione del contratto.

Vediamo le tabelle retributive del CCNL Pulizia (Imprese multiservizi), considerando ile variazioni intervenute negli anni a seguito di rinnovi delle tabelle retributive.

Tabelle retributive CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) da luglio 2021

Il rinnovo contratto collettivo del settore Pulizie, sottoscritto, il 12 gennaio 2021, per i dipendenti da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati/multiservizi, ha approvato le nuove tabelle retributive in vigore dal 1° luglio 2021.

Dal 1° luglio 2021, per il settore Pulizia (Imprese multiservizi) entrano in vigore le seguenti tabelle retributive:

  • stipendio di 1.979,44 euro per i lavoratori inquadrati al livello Q, di cui 1.411,23 euro di stipendio minimo e 36,15 euro di altri elementi (di cui 25,82 euro indennità di funzione);
  • stipendio di 1.831,75 euro per i lavoratori inquadrati al livello 7 (settimo livello), di cui 1.289,36 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.651,25 euro per i lavoratori inquadrati al livello 6 (sesto livello), di cui 1.116,15 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.426,92 euro per i lavoratori inquadrati al livello 5 (quinto livello), di cui 898,06 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.348,91 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4 (quarto livello), di cui 821,08 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.329,68 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4 par. 125 (quarto livello par. 125), di cui 801,85 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.282,69 euro per i lavoratori inquadrati al livello 3 (terzo livello), di cui 756,94 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.262,00 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2 par. 115 (secondo livello par. 115), di cui 737,71 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.223,50 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2 (secondo livello), di cui 699,21 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.164,52 euro per i lavoratori inquadrati al livello 1 (primo livello), di cui 641,48 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi.

Allo stipendio o paga base bisogna aggiungere ogni due anni gli aumenti periodici di anzianità, anche detti scatti di anzianità. Nel CCNL Pulizia (Imprese multiservizi), gli aumenti periodici di anzianità sono biennali fino ad un massimo di 10 aumenti triennali.

Così come stabilito dall’art. 93 del CCNL Pulizie (Imprese multiservizi) “la retribuzione mensile e il trattamento relativo agli istituti contrattuali aventi carattere economico, sono il corrispettivo di una prestazione articolata su 40 ore settimanali. Ai fini della determinazione della retribuzione oraria, il divisore mensile è 173. La determinazione della retribuzione giornaliera si ottiene dividendo la retribuzione mensile per 22 nel caso di prestazione su 5 giorni settimanali e per 26 nel caso di prestazione su 6 giorni settimanali”.

Tabelle retributive CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) da aprile 2013 a giugno 2021

Dal 1° aprile 2013 al 30 giugno 2021, per il settore Pulizia (Imprese multiservizi) sono vigore la seguente tabelle retributive:

  • stipendio di 1.898,71 euro per i lavoratori inquadrati al livello Q, di cui 1.330,50 euro di stipendio minimo e 36,15 euro di altri elementi (di cui 25,82 euro di indennità di funzione);
  • stipendio di 1.757,99 euro per i lavoratori inquadrati al livello 7 (settimo livello), di cui 1.215,60 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.587,40 euro per i lavoratori inquadrati al livello 6 (sesto livello), di cui 1.052,30 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.375,54 euro per i lavoratori inquadrati al livello 5 (quinto livello), di cui 846,68 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.301,94 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4 (quarto livello), di cui 774,11 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.283,81 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4 par. 125 (quarto livello par. 125), di cui 755,98 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.239,39 euro per i lavoratori inquadrati al livello 3 (terzo livello), di cui 713,64 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.219,80 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2 par. 115 (secondo livello par. 115), di cui 695,51 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.183,50 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2 (secondo livello), di cui 659,21 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.127,82 euro per i lavoratori inquadrati al livello 1 (primo livello), di cui 604,78 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi.

Tabelle retributive CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) da settembre 2012 a marzo 2013

Ecco le tabelle retributive del contratto Pulizia (Imprese multiservizi) in vigore dal 1° settembre 2012 al 31 marzo 2013:

  • stipendio di 1.848,25 euro per i lavoratori inquadrati al livello Q, di cui 1.280,04 euro di stipendio minimo e 36,15 euro di altri elementi (di cui 25,82 euro di indennità di funzione);
  • stipendio di 1.711,89 euro per i lavoratori inquadrati al livello 7, di cui 1.169,50 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.547,49 euro per i lavoratori inquadrati al livello 6, di cui 1.012,39 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.343,43 euro per i lavoratori inquadrati al livello 5, di cui 814,57 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.272,58 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4, di cui 744,75 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.212,33 euro per i lavoratori inquadrati al livello 3, di cui 686,58 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.158,50 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2, di cui 634,21 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.104,88 euro per i lavoratori inquadrati al livello 1, di cui 581,84 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi.

Tabelle retributive CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) da giugno 2011 a febbraio 2012

Ecco le tabelle retributive in vigore dal 1° giugno 2012 al 29 febbraio 2012:

  • stipendio di 1.807,89 euro per i lavoratori inquadrati al livello Q, di cui 1.239,68 euro di stipendio minimo e 36,15 euro di altri elementi (di cui 25,82 euro di indennità di funzione);
  • stipendio di 1.675,01 euro per i lavoratori inquadrati al livello 7, di cui 1.132,62 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.515,57 euro per i lavoratori inquadrati al livello 6, di cui 980,47 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.317,75 euro per i lavoratori inquadrati al livello 5, di cui 788,89 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.249,10 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4, di cui 721,27 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.190,67 euro per i lavoratori inquadrati al livello 3, di cui 664,92 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.138,50 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2, di cui 614,21 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi;
  • stipendio di 1.086,54 euro per i lavoratori inquadrati al livello 1, di cui 563,50 euro di stipendio minimo e 10,33 euro di altri elementi.

Tabelle retributive CCNL Pulizia (Imprese multiservizi) da giugno 2009 a maggio 2011

Ecco tabelle retributive del contratto Pulizia (Imprese multiservizi) in vigore dal 1° giugno 2009 al 31 maggio 2011:

  • stipendio di 1.797,80 euro per i lavoratori inquadrati al livello Q , di cui 1.189,22 euro di stipendio minimo e 76,52 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi, 25,82 euro ind. di funzione e 40,37 euro EDAR);
  • stipendio di 1.665,79 euro per i lavoratori inquadrati al livello 7, di cui 1.086,52 euro di stipendio minimo e 47,21 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 36,88 euro EDAR);
  • stipendio di 1.507,59 euro per i lavoratori inquadrati al livello 6, di cui 940,56 euro di stipendio minimo e 42,26 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 31,93 euro EDAR);
  • stipendio di 1.311,33 euro per i lavoratori inquadrati al livello 5, di cui 756,78 euro di stipendio minimo e 36,02 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 25,69 euro EDAR);
  • stipendio di 1.243,23 euro per i lavoratori inquadrati al livello 4, di cui 691,91 euro di stipendio minimo e 33,82 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 23,49 euro EDAR);
  • stipendio di 1.185,26 euro per i lavoratori inquadrati al livello 3, di cui 637,86 euro di stipendio minimo e 31,98 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 21,65 euro EDAR);
  • stipendio di 1.133,50 euro per i lavoratori inquadrati al livello 2, di cui 589,21 euro di stipendio minimo e 30,33 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 20,00 euro EDAR);
  • stipendio di 1.081,95 euro per i lavoratori inquadrati al livello 1, di cui 540,56 euro di stipendio minimo e 28,68 euro di altri elementi (di cui 10,33 euro altri elementi e 18,35 euro EDAR).
Tabelle retributive CCNL Elettrici: stipendio anno per anno
Tabelle retributive CCNL Elettrici: stipendio anno per anno
Tabelle retributive CCNL Telecomunicazioni 2021 e anni precedenti
Tabelle retributive CCNL Telecomunicazioni 2021 e anni precedenti
Tabelle retributive CCNL Grafici Editoria industria anno per anno
Tabelle retributive CCNL Grafici Editoria industria anno per anno
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni