Concorso ACI 2019 prove e materie

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale l’avviso di selezione tramite concorso per titoli ed esami, presso l’Automobile Club Italia, meglio conosciuto come Concorso ACI 2019 di 242 posti per laureati da assumere a tempo indeterminato nell’area C, livello economico C1 (retribuzione annua di 22 mila euro più tredicesima). Si tratta di diversi bandi per vari profili.

E' altresì possibile presentare la domanda per il Concorso ACI 2019 per 63 posti per diplomati, da assumere a tempo indeterminato nell'area B, livello economico B1 (retribuzione annua di circa 19 mila euro più tredicesima).

Le domande del Concorso ACI 2019 per 242 posti per laureati vanno inviate dalle ore 12 del 6 novembre alle ore 12 del 5 dicembre 2019 (Ecco il link del sito ACI per inviare la domanda e le istruzioni operative).

Le domande del Concorso ACI 2019 per 63 posti per diplomati vanno inviate dalle ore 12 dell'11 dicembre 2019 alle ore 12 del 10 gennaio 2020 (Ecco il link del sito ACI per inviare la domanda).

Vediamo tutti i PDF dei bandi per laureati e diplomati, le informazioni relative a requisiti, titolo di studio richiesto, prove scritte e orari e materie da studiare per superare il concorso ACI 2019.

Concorso ACI 2019: tutti i bandi per laureati

Il Concorso ACI 2019 per i 242 posti per laureati è nella Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 87 del 5-11-2019 (Ecco il link).

Sul sito dell'ACI per trovare i bandi occorre scorrere la home fino ad arrivare in basso alla sezione "Bandi di concorso". Una volta cliccato, occorre ricercare in alto a destra i concorsi attivi e la pagina restituisce il link dove accedere al concorso.

I 242 posti a concorso per laureati, area C livello economico C1, sono così divisi:

Bando Profilo amministrativo: 200 posti

Si tratta di 200 posti per risorse con competenze in materia amministrativa (Ecco il bando Profilo amministrativo in PDF).

Come titolo di studio è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento.

Bando Contrattualistica pubblica: 8 posti

Si tratta di 8 posti per risorse con competenze in materia di contrattualistica pubblica (Ecco il bando contrattualistica in PDF);

Come titolo di studio è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza ed Economia o altro titolo equipollente.

Bando Reporting e controllo di gestione: 8 posti

Si tratta di 8 posti per risorse con competenze in materia di reporting e controllo di gestione (Ecco il bando Reporting e controllo di gestione in PDF)

Per il profilo di Reporting e controllo di gestione è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in Economia o altro titolo equipollente.

Bando Web comunication e social media: 4 posti

Si tratta di 4 posti per risorse con competenze in materia di Web comunication e social media (Ecco il bando Web comunication e social media in PDF)

Per quanto riguarda invece la copertura di 4 posti in materia di web comunication e social media è necessario il possesso di laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in:

  • Lauree Magistrali in Informazione e Sistemi Editoriali — classe di Laurea LM19;
  • Lauree Magistrali in Scienze della Comunicazione Pubblica, d'Impresa e Pubblicità – classe di Laurea LM5S9;
  • Lauree Magistrali in Tecniche e Metodi per la Società dell'Informazione – classe di Laurea LM9;
  • Lauree Magistrali in Teorie della Comunicazione – classe di Laurea LM92;
  • Teorie e metodologie dell'e-learning e della media education – classe di Laurea LM93;
  • Editoria, Comunicazione Multimediale E Giornalismo – classe di Laurea 13/S Pubblicità e Comunicazione d’impresa – classe di Laurea 59/S;Scienze della Comunicazione Sociale e Istituzionale – classe di Laurea 67/S Tecniche e Metodi per la Società dell’informazione – classe di Laurea100/S Teoria della Comunicazione – classe di Laurea 101/S;
  • Relazioni pubbliche;
  • Scienza dell’informazione;
  • Scienze della comunicazione;
  • Sociologia;
  • Filosofia;
  • Lettere;
  • Lingue straniere.

Bando Gestione di fondi europei: 4 posti

Si tratta di 4 posti per risorse con competenze in materia di Gestione di fondi europei (Ecco il bando Gestione di fondi europei in PDF)

Per i 4 posti in materia di Gestione di fondi europei è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Economia, Lingue straniere o altro titolo equipollente.

Bando Contabilità pubblica: 5 posti

Si tratta di 5 posti per risorse con competenze in materia di Contabilità pubblica (Ecco il bando Contabilità pubblica in PDF)

Per i 5 posti in Contabilità pubblica – cinque posti è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in Economia o altro titolo equipollente.

Bando Analisi di organizzazione e processi amministrativi: 10 posti

Si tratta di 10 posti per risorse con competenze in materia di Analisi di organizzazione e processi amministrativi (Ecco il bando Analisi di organizzazione e processi amministrativi).

Per i 10 posti in Analisi di organizzazione e processi amministrativi è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza ed Economia o altro titolo equipollente.

Bando Politiche del turismo e di turismo nel settore automotive: 3 posti

Si tratta di 3 posti per risorse con competenze in materia di politiche del turismo e di turismo nel settore automotive (Ecco il bando politiche del turismo e di turismo nel settore automotive).

Per i 3 posti in Politiche del turismo e di turismo nel settore automotive  è richiesta laurea o laurea magistrale o laurea specialistica o diploma di laurea vecchio ordinamento in Promozione e gestione del turismo, Scienze del turismo e comunità locale, in Economia e management del turismo o altro titolo equipollente.

Concorso ACI 2019: bando per diplomati

Il Concorso ACI 2019 per i 63 posti per laureati è nella Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 68 del 27-8-2019 (Ecco il link).

Il concorso per diplomati area B livello economico B1 era inizialmente per la copertura di 6 posti, poi è stata emanata una determina di ampliamento ed i posti sono stati portati a 63.

Ecco i documenti utili:

Concorso Aci 2019 per laureati: tutte le info

Vediamo ora le informazioni principali per partecipare ai concorsi relativi ai bandi ACI per laureati.

Stipendio mensile e RAL annuale

L'inquadramento relativo ai bandi del Concorso ACI 2019 è nell'area economica C, livello C1. Nell'apposita sezione del sito ACI viene riportata la contrattazione collettiva, con link al CCNL Aran del comparto. Il CCNL Aran prevede per il livello C1 una retribuzione annua lorda per 12 mensilità di 22.155,84 euro, a cui aggiungere la tredicesima. Lo stipendio mensile è quindi di circa 1.850 euro lordi. 

Requisiti di partecipazione

Come già accennato in precedenza, il concorso Aci 2019 per 242 posti è riservato ai laureati, sono quindi esclusi dalla partecipazione coloro che posseggono solo il diploma e che quindi non hanno conseguito la laurea o un diploma di laurea.

Tuttavia, essendo state bandite nello stesso momento più procedure concorsuali andrà chiarito quali tipologie di lauree sono ammesse per i vari profili.

Vediamo per ogni profilo quali requisiti sia personali che formativi i soggetti devono possedere per poter inviare domanda di partecipazione.

Per tutte le procedure concorsuali sono richiesti i seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell'Unione europea. Sono ammessi altresì i familiari di cittadini italiani o di un altro Stato membro dell'Unione europea, che non abbiano la cittadinanza di uno Stato membro, ma che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, nonché' i cittadini di Paesi terzi titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria, ai sensi dell'art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165. Per i soggetti di cui all'art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 essere in possesso dei requisiti, ove compatibili, di cui all'art. 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 7 febbraio 1994, n. 174;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, primo comma, lettera d), del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3 e ai sensi delle corrispondenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;
  • assenza di condanne penali che rendono impossibile, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge, la costituzione e la prosecuzione di un rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.

Per i cittadini degli Stati diversi dall’Italia, ulteriori requisii per la partecipazione sono:

  • godimento dei diritti civili e politici nello stato di appartenenza;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana.

Domanda Concorso Aci 2019 per laureati

I candidati interessati a partecipare al concorso per titoli ed esami per 242 posti presso l’Aci dovranno inviare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica accessibile mediante collegamento reperibile sul sito istituzionale dell'Automobile Club d’Italia, all’indirizzo www.aci.it.

L’invio della domanda attraverso qualsiasi altro mezzo o modalità non sarà considerato valido ai fini della partecipazione al concorso.

Scadenza della domanda di partecipazione. La domanda di partecipazione al concorso potrà essere inoltrata secondo le modalità indicate al comma precedente dalle ore 12.00 del 6 novembre 2019 alle ore 11.59 del 5 dicembre 2019. La scadenza è la stessa per tutte le procedure concorsuali di cui sopra.

Al termine delle attività di compilazione e di invio della domanda per via telematica, il candidato riceverà un messaggio di posta elettronica, generato in automatico dall’applicazione informatica, a conferma dell’avvenuta acquisizione della domanda.

Entro il termine di presentazione delle domande l’applicazione informatica consente di modificare, anche più volte, i dati già inseriti in domanda; in ogni caso l’applicazione conserverà per ogni singolo candidato esclusivamente la domanda con data / ora di registrazione più recente. La data / ora di presentazione telematica della domanda di ammissione al concorso è attestata dall’applicazione informatica.

Allo scadere del termine per l’invio delle domande e cioè il 5 dicembre 2019, l’applicazione informatica non permetterà più alcun accesso al modulo elettronico di compilazione / invio delle domande.

Decorso il termine per la presentazione delle domande, dalla data indicata nel messaggio ricevuto a conferma dell’esatta acquisizione della domanda di partecipazione, il candidato dovrà accedere nuovamente all’applicazione informatica per effettuare la stampa della propria domanda che dovrà essere esibita, sottoscritta e consegnata al momento della identificazione in occasione dello svolgimento della prima prova d’esame.

Va inviata una sola domanda anche se si partecipa a più concorsi

L’Aci attraverso il proprio sito e attraverso le istruzioni operative per l’invio della domanda fa sapere che qualora il candidato voglia partecipare a più selezioni dovrà essere compilata una sola domanda, fleggando all’interno della stessa la/le caselle corrispondenti a quella/e scelte dal candidato.

Concorso Aci 2019 per laureati: sedi di destinazione

Ma dove saranno assunti i vincitori del concorso? Quali saranno le sedi di destinazione a cui saranno demandati i partecipanti vincitori. Anche qui le sedi sono diverse a seconda del profilo professionale per il quale si concorre.

Per il profilo amministrativo, invece si concorre per una delle seguenti sedi territoriali dell’Ente presso:

  • la Direzione Area Metropolitana di Roma, Torino, Milano, Napoli;
  • la Direzione Territoriale di Treviso, Bergamo, Firenze, Bari, Catanzaro, L’Aquila, Udine;
  • le Unità Territoriali di Modena, Siena, Terni, Verbania, Vicenza; Ascoli Piceno, Enna, Lecce, Livorno, Mantova, Pavia, Verona, Brindisi, Forlì, Gorizia, Latina, Lecco, Lodi, Nuoro, Prato, Rieti, Siracusa, Teramo, Viterbo, Agrigento, Aosta, Arezzo, Bolzano, Caltanissetta, Campobasso, Chieti ,Como, Frosinone, Grosseto, La Spezia ,Lucca, Massa Carrara, Padova, Piacenza, Potenza, Salerno, Taranto, Asti, Biella, Crotone, Ferrara, Macerata, Matera, Messina, Oristano ,Parma, Pescara, Pisa, Ragusa, Rovigo, Siena, Terni, Verbania, Vicenza, Enna, Lecce, Livorno, Mantova, Pavia, Verona.

Mentre per tutti gli altri profili l’assunzione avverrà presso la sede centrale dell’Ente o strutture Compartimentali.

Equivalenza tra laurea italiana e laurea europea

Nei vari bandi pubblicati in merito al concorso Aci per 242 risorse da inserire in vari comparti, è bene chiarire che i titoli necessari alla partecipazione al concorso si intendono conseguiti presso università o altri istituti equiparati della Repubblica.

I candidati con titoli conseguiti all’estero è necessario che sappiano che i titoli conseguiti all'estero saranno considerati utili purché riconosciuti equipollenti, secondo la normativa vigente, ad uno dei titoli italiani ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi.

Nella domanda di ammissione al concorso devono essere indicati gli estremi del provvedimento di riconoscimento dell'equipollenza al corrispondente titolo di studio italiano in base alla normativa vigente, o, in mancanza, gli estremi relativi all'avvenuta presentazione della richiesta di riconoscimento. Fino all’emanazione del provvedimento, i candidati saranno ammessi al concorso con riserva, fermo restando che l'equipollenza o il riconoscimento del titolo di studio dovranno obbligatoriamente essere posseduti al momento dell'assunzione.

La modulistica e la documentazione necessaria per la richiesta di equivalenza sono reperibili sul sito istituzionale della Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della funzione pubblica www.funzionepubblica.gov.it

Concorso Aci 2019 per laureati: prove e materie

Per tutti i profili ricercati sono previste:

  • una prova preselettiva (se il numero delle domande dovesse superare il limite massimo vigente in conformità delle diposizioni di legge) sulle materie previste per la prova scritta;
  • una o due prove scritte a seconda della procedura concorsuale; u
  • una prova orale vertente sulle materie della prova scritta, sulla conoscenza della lingua inglese e dell’informatica.

La prova scritta si intenderà superata con un punteggio minimo di 21/30. Lo stesso punteggio vale come soglia minima per considerare superata la prova orale.

Sede di svolgimento delle prove. Così come previsto dai vari bandi tutte le prove si svolgeranno a Roma. Giorno, ora e luogo saranno comunicati nella Gazzetta Ufficiale del 31 gennaio 2020 e sul sito Aci.

Per i profili di area C (profili per l’assunzione di 242 laureati), le prove scritte saranno a contenuto differente a seconda della figura professionale. Per alcuni profili sono inoltre previste due prove scritte di cui una a contenuto pratico.

Profilo amministrativo: 200 posti

È prevista, oltre alla prova preselettiva eventuale e alla prova orale finale, una sola prova scritta in diritto amministrativo e diritto civile.

Contrattualistica pubblica: 8 posti

Oltre alla prova preselettiva eventuale e alla prova orale finale, sono previste due prove scritte:

  • la prima sarà un elaborato di diritto amministrativo e civile, con particolare attenzione all’attività negoziale delle PA;
  • la seconda prova consisterà in un caso pratico con predisposizione di un atto relativo al procedimento di affidamento di forniture e servizi, nell’ambito di un caso pratico proposto dalla Commissione.

Contabilità pubblica: 5 posti

Sono previste due prove scritte:

  • la prima in diritto amministrativo con particolare attenzione alla riforma PA, contabilità pubblica diritto civile e diritto societario;
  • la seconda prova scritta di taglio pratico riguarderà la risoluzione di un caso pratico di gestione del bilancio e del budget di un ente pubblico non economico.

Reporting e controllo di gestione: 8 posti

Per questo profilo sono previste due prove scritte:

  • la prima in diritto amministrativo con particolare attenzione alla riforma PA, contabilità pubblica diritto civile e diritto societario;
  • la seconda prova scritta di taglio paratico riguarderà la risoluzione di un caso pratico di redazione ed analisi di bilancio, analisi dei costi e controllo di gestione.

Web comunication e social media: 4 posti

Anche in questo caso sono previste due prove scritte oltre la prova preselettiva e la prova orale:

  • la prima prova scritta consisterà in una serie di quesiti a risposta sintetica su elementi di diritto amministrativo e di diritto civile;
  • la seconda prova scritta, a contenuto pratico, consisterà nell’elaborazione e lo sviluppo di un piano avente ad oggetto strategie di comunicazione sui canali Web e sui social network, allo scopo di promozione dell’immagine dell’Ente, con riferimento alle attività pubblicistiche gestite e a quelle di marketing.

Gestione di fondi europei: 4 posti

Per le risorse assunte con competenze in materia di gestione di fondi europei sono previste due prove scritte:

  • la prima in diritto amministrativo con particolare attenzione alla riforma PA e diritto dell’UE;
  • la seconda prova scritta di taglio paratico l’elaborazione e lo sviluppo di un progetto per la partecipazione di Aci ad un bando europeo.

Analisi di organizzazione e processi amministrativi: 10 posti

Sono previste due prove scritte:

  • la prima in diritto amministrativo con particolare attenzione alla riforma PA e diritto civile;
  • la seconda prova di tipo pratico riguarderà la risoluzione di un caso nell’ambito dell’organizzazione di un ufficio pubblico.

Politiche del turismo e di turismo nel settore automotive: 3 posti

Vanno svolte due prove scritte:

  • la prima su elementi di diritto amministrativo e diritto civile;
  • la seconda prova scritta consisterà nella redazione di un progett7evento turistico legato alle finalità dell’Ente anche mediante strumenti informatici.

Concorso Aci 2019 per 63 diplomati: tutte le info

Oltre al concorso per 242 laureati da assumere a tempo indeterminato in vari profili, l’Aci ha indetto anche un concorso per diplomati per un totale di 6 assunzioni poi ampliante a 63 posti.

Stipendio mensile e RAL annuale

L'inquadramento relativo ai bandi del Concorso ACI 2019 è nell'area economica B, livello B1. Nell'apposita sezione del sito ACI viene riportata la contrattazione collettiva, con link al CCNL Aran del comparto. Il CCNL Aran prevede per il livello B1 una retribuzione annua lorda per 12 mensilità di 19.016,50 euro, a cui aggiungere la tredicesima. Lo stipendio mensile è quindi di circa 1.585 euro lordi. 

Requisiti di partecipazione

I requisiti di accesso al concorso per 63 diplomati sono:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati appartenenti all'Unione Europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • essere immuni a condanne penali;
  • aver conseguito il diploma di scuola secondaria di secondo grado o titolo equipollente;
  • essere fisicamente idonei allo svolgimento dell'impiego.

Domanda di partecipazione

Anche per il concorso per diplomati area B la domanda di partecipazione andrà compilata telematicamente, tramite il sito Aci.

Per il concorso di area B potrà essere compilata a partire dall’11 dicembre 2019 fino al 10 gennaio 2020.

Concorso Aci 2019 per diplomati: sedi di destinazione

Nella prima versione del bando per 6 posti era prevista l'assegnazione alle sedi periferiche:

  • 1 posto presso la Direzione Area Metropolitana di Milano;
  • 1 posto presso la Direzione Area Metropolitana di Torino;
  • 2 posti presso la Direzione Territoriale di Treviso;
  • 2 posti nell'Unità Territoriale di Modena;

Nella determina di ampliamento sono stati aggiunti altri 57 posti tra le seguenti sedi:

  • Roma (sede centrale);
  • Direzione Territoriale di Bergamo, Firenze, Brescia;
  • Direzione Area Metropolitana di Napoli;
  • Unità Territoriale di Isernia, Campobasso, Potenza e Bolzano.

Bando ACI 2019 per diplomati: prove e materie

Le prove d’esame del concorso ACI per diplomati consisteranno in un test scritto e in una prova orale. Non è prevista una prova preselettiva.

Il test scritto riguarderà le seguenti materie:

  • un test vertente su elementi di diritto amministrativo e di diritto civile,
  • elementi di informatica,
  • cultura generale,
  • lingua inglese;
  • quiz di natura attitudinale;

e sarà articolato in 120 domande da svolgere in un’ora.

La prova orale, invece, riguarderà le materie del test e lo statuto dell’ACI.