Proroga scadenza versamenti 16 marzo

Aggiornamento 16 marzo 2020 ore 9: la bozza del Decreto Legge in corso di approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del 16 marzo 2020 prevede la proroga della scadenza del 16 marzo 2020 con la norma della rimessione in termini. 

Con un breve Comunicato Stampa apparso sul sito dell'Inps, l'Istituto ha annnunciato "la proroga della scadenza dei pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni per l'emergenza Coronavirus".

La proroga riguarda i contributi previdenziali Inps in scadenza lunedì 16 marzo 2020, ma anche tutti i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni.

L'Inps annuncia infatti: "verrà differito il termine per i versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni originariamente previsto per il 16 marzo".

La proroga scadenza versamenti entro il 16 marzo 2020 annunciata dall'Inps era attesa in quanto nella giornata di venerdì 13 marzo con un altro comunicato stampa l'Agenzia delle Entrate aveva preannunciato la proroga delle scadenze fiscali del 16 marzo 2020, con ulteriori sospensioni dei termini e misure fiscali a sostegno di imprese, professionisti e partite IVA colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria. Ma non aveva annunciato alcuna proroga sui contributi previdenziali dovuti dai datori di lavoro né su tutti gli altri pagamenti di natura non fiscale dovuti verso tutte le Pubbliche Amministrazioni.

Contributi Inps entro 16 marzo 2020 prorogati dal Decreto di prossima emanazione, quindi, ma il comunicato dell'Inps annuncia un generale stop alla scadenza di tutti i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni contenuta nel Decreto Legge, almeno per quanto riguarda l'imminente scadenza del 16 marzo 2020.

Nel Decreto Legge ci saranno anche misure di sostegno al reddito dei lavoratori ed alle imprese italiane.