30 Aprile 2013
12:36

Consegna 730 2013 al sostituto d’imposta: arriva la proroga fino al 16 maggio

Un Decreto proroga la scadenza per la presentazione del modello 730 2013 al proprio datore di lavoro o all’ente pensionistico: entro giovedì 16 maggio, non più il 30 aprile. Dopo tale data ai contribuenti non resta che presentare il 730 tramite Caf o professionisti abilitati, sempre entro il 31 maggio.
A cura di Antonio Barbato

Arrivano le prime proroghe sulle scadenze per la presentazione del modello 730. La consegna del modello 730 al proprio sostituto d’imposta, datore di lavoro per i lavoratori dipendenti e Inps o altro ente pensionistico per i pensionati, potrà essere effettuata entro giovedì 16 maggio 2013. La scadenza era il 30 aprile 2013.

Tutto ciò è stato stabilito da un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, firmato il 26 aprile e pubblicato sulla gazzetta ufficiale lunedì 29 aprile. La motivazione riguarda principalmente i ritardi nella consegna dei modelli Cud 2013, soprattutto riguardo la consegna del Cud Inps, vista la decisione adottata nella legge di Stabilità 2013 di non inviare più i modelli Cud in formato cartaceo ai pensionati, i quali hanno dovuto scaricare, o farsi scaricare, e stampare il proprio Cud in modalità telematica.

Ovviamente il Cud certifica i redditi prodotti nel 2012 e quindi è determinante nella compilazione del quadro C – Redditi di lavoro dipendente e assimilati del modello 730 2013. Pertanto visti gli adempimenti connessi alla presentazione del modello 730 al proprio sostituto d’imposta, è stato adottato il Decreto che ha prorogato di 16 giorni la scadenza per la presentazione del modello 730 compilato al datore di lavoro o all’Inps.

Ricordiamo che la presentazione del modello è possibile solo se il sostituto d’imposta presta assistenza fiscale. Inoltre va presentato il modello compilato senza documentazione allegata, mentre se ci si avvale di un Caf o di un professionista abilitato, visto che questi rilascia il visto di conformità, è necessario portare la documentazione comprovante quanto dichiarato nel modello 730. Il sostituto d’imposta, datore di lavoro o ente pensionistico, effettua pertanto solo il controllo formale della dichiarazione.

Proroga al 14 giugno anche per la consegna della dichiarazione elaborata e del prospetto di liquidazione. Lo slittamento di 16 giorni per la consegna dei modelli 730 ai sostituti d’imposta porta anche allo slittamento del termine entro il quale i sostituti d’imposta devono consegnare ai loro assistiti (dipendenti o pensionati) la dichiarazione elaborata, con tutti i calcoli delle imposte dovute o da rimborsare, ed il prospetto di liquidazione modello 730-3, che riepiloga appunto le cifre relative ad Irpef e addizionali regionali e comunali. Il termine per la consegna passa dal 31 maggio al 14 giugno. Entro tale data il lavoratore, o il pensionato, deve ricevere dal sostituto d’imposta le risultanze della presentazione del modello 730 ed, ovviamente, il modello elaborato.

Nessuna proroga per la consegna al CAF o al professionista abilitato. Per coloro che scelgono di avvalersi dell’assistenza fiscale, anche con eventuale compilazione della dichiarazione, dei Centri di assistenza fiscale (CAF) o di un professionista abilitato (Commercialisti, Consulenti del Lavoro, ecc.), non c’è proroga quindi il termine resta fissato al 31 maggio 2013.
Il testo del Decreto. Art. 1 Presentazione ai sostituti d'imposta delle dichiarazioni dei redditi modello 730/2013 –  In vigore dal 29 aprile 2013:

1. I possessori dei redditi indicati all'articolo 37, comma 1, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, possono presentare l'apposita dichiarazione semplificata e le schede ai fini della destinazione del 5 e dell'8 per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche, entro il 16 maggio 2013, al proprio sostituto d'imposta che intende prestare assistenza fiscale.

2. I sostituti d'imposta che prestano l'assistenza fiscale provvedono a consegnare al sostituito, entro il 14 giugno 2013, copia della dichiarazione elaborata e il relativo prospetto di liquidazione.

L’invio del 730 2013 esteso ai contribuenti privi di sostituto d’imposta, ma con imposte a credito
L’invio del 730 2013 esteso ai contribuenti privi di sostituto d’imposta, ma con imposte a credito
Proroga scadenza del 730 2013: può essere consegnato fino al 10 giugno
Proroga scadenza del 730 2013: può essere consegnato fino al 10 giugno
Come recuperare le imposte a credito col 730 2013 pur se disoccupati
Come recuperare le imposte a credito col 730 2013 pur se disoccupati
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni