4.478 CONDIVISIONI

Nuova Aspi in vigore dal 7 marzo 2015, il Decreto in Gazzetta Ufficiale

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legislativo n. 22 del 4 marzo 2015 recante le disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali. Vengono introdotte la nuova Aspi denominata Naspi, la Dis-Coll e l’Asdi.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Barbato
4.478 CONDIVISIONI
naspi, asdi e discoll

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo il Decreto Legislativo n. 22 del 4 marzo 2015 recante le disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali. Diventa quindi legge ed ufficiale la normativa che introduce le nuove prestazioni erogate dall’Inps: la nuova Aspi denominata Naspi, la Dis-Coll e l’Asdi.

Si tratta di tre nuovi ammortizzatori sociali che intervengono in favore dei lavoratori rimasti disoccupati. Il Governo Renzi con il Jobs Act rivoluziona ancora una volta la normativa in materia di indennità di disoccupazione.

La Nuova Aspi. Dopo l’addio all’indennità di disoccupazione con requisiti ordinari e ridotti nel 2012 in favore dell’Aspi, ora cambia tutto e viene introdotta la Nuova Aspi chiamata appunto Naspi. Questa prestazione erogata dall’Inps decorre dal 1 maggio 2015 e consentirà ad alcuni lavoratori licenziati o rimasti disoccupati di ottenere fino a 24 mensilità di Naspi per un importo massimo dell’assegno mensile di 1.300 euro. Per maggiori informazioni vediamo la Naspi 2015.

La nuova indennità Naspi comporta dal 1 maggio 2015 (fino ad aprile restano in vigore l'Aspi e la Mini Aspi) degli importantissimi cambiamenti per i lavoratori rimasti disoccupati. E' infatti notevole il cambiamento in ordine alla durata della prestazione, ed anche per l'importo spettante, in quanto viene considerato il periodo di lavoro degli ultimi 4 anni. Per valutare le differenze tra la vecchia Aspi e la nuova Naspi, ecco l'approfondimento Aspi diventa Naspi, alle porte una rivoluzione.

ASDI. Oltre alla Naspi viene introdotta anche l’Asdi che è un assegno di disoccupazione che spetta dopo la Naspi per ulteriori 6 mensilità per i lavoratori che restano disoccupati dopo il periodo di Naspi. Per maggiori informazioni vediamo l’assegno di disoccupazione Asdi.

DIS-COLL. Per i collaboratori con contratto a progetto arriva un’importante novità. Non esisterà più l’una tantum cocopro ma verrà erogata anche in loro favore una prestazione similare alla Naspi, si chiamerà indennità Dis-Coll ed è erogata dall’Inps. Sarà possibile percepire un massimo di 6 mensilità. Per maggiori informazioni vediamo l’indennità Dis-Coll.

 

4.478 CONDIVISIONI
Il contratto a tutele crescenti è entrato in vigore: dal 7 marzo è legge
Il contratto a tutele crescenti è entrato in vigore: dal 7 marzo è legge
Aspi e Mini Aspi: l’importo mensile massimo per l'anno 2015
Aspi e Mini Aspi: l’importo mensile massimo per l'anno 2015
Il look di Silvia Toffanin a Verissimo del 7 marzo 2015
Il look di Silvia Toffanin a Verissimo del 7 marzo 2015
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni